Etichette: , ,

Il compositore (pukk-it)

Il compositore

Dicevano che quel lavoro avrebbe sempre avuto mercato, che era uno sciacallo dell'ego, ma a lui non importava. Lui non avrebbe saputo fare altro, nella vita.
Sistemò gli arti della carcassa, la pelle croccante e dorata dal fuoco. La vestì con un contorno adeguato, ché i colori risaltassero. Poi scattò la fotografia e l'inviò: sembrava che dormisse, di un sonno che era appetito e squisitezza.
Dopo poche ore eccolo, il suo pollo al tartufo e germogli di soia, comparire sul profilo facebook del cliente. Uno, cinque, venti mi piace in pochi minuti... poi un tripudio di com(pli)menti entusiasti.
Sorrise, mentre addentava la pietanza: un altro cliente soddisfatto!

Nessun commento:

Posta un commento