Etichette:

100libriPEM: La grande lista (degli inseguitori)

Questo è un post in divenire: mutevole e sempre in aggiornamento.
 (ultimo aggiornamento 04/04, con 104 votanti)
E' a uso, consumo e curiosità di tutti quelli che hanno contribuito, ma soprattutto di quelli che vogliono ancora farlo. Ed è il post in cui potete divertirvi a commentare o leggere i commenti altrui.
Qui di seguito sono elencati tutti i libri che sono degli inseguitori, e per ora hanno ricevuto uno o due voti.
Come già detto, per contribuire leggete prima le istruzioni sui libri PEM.

Se avete già comunicato i vostri libri PEM ma leggendo la lista vi rendete conto che volete integrare/modificare i vostri voti, fatelo pure, avete la vostra colonnina personalizzata sul mio file di excel che può essere modificata e aggiornata in qualunque momento.

Se i vostri libri PEM ci sono già, e non li avete votati, è proprio per questo che dovete farlo: senza il vostro voto potrebbero non diventare PEM!

E soprattutto... diffondete, mandate gente, invitate i vostri amici lettori a dare le loro opinioni, a scrivermi i libri PEM. Più si è, più la lista viene bella, degna, utile. 

Alla fine della lista riporto le condizioni, ché so che siete pigri.

AVANTI LETTORI! Fateci scoprire i PEM!

INSEGUITORI


Adams R. La collina dei conigli
Alcott Louisa May Piccole donne
Allende Isabel Paula
Ammaniti Niccolò Come dio comanda
Arundhati Roi Il dio delle piccole cose
Asimov I. La fine dell'eternità
Baldini Gotico Rurale
Balzac  Papà Goriot
Baricco Alessandro Novecento
Benni Stefano Il bar sotto il mare
Benni Stefano Saltatempo
Blixen Karen La mia Africa
Bukowski Pulp
Bunker Cane mangia cane
Burnett Francis Hodgson Il giardino segreto
Busi Aldo Seminario sulla gioventù
Calvino Italo Il cavaliere inesistente
Camilleri Andrea Il corso delle cose
Camus A. La Peste
Carlotto il fuggiasco
Carrere Vite che non sono la mia
Carroll Lewis Alice nel paese delle meraviglie
Collins Suzanne Hunger games
Conan Doyle Le avventure di Sherlock Holmes
Cortazàr J Bestiario
De Maupassant  Bel-Ami
Dick P. Ma gli androidi sognano pecore elettriche?
Dick P. La svastica sul sole
Dick P. Valis
Dickens C. Canto di natale
Dimitri F. Alice nel paese delle vaporità
Dostoevskij Fedor Memorie dal sottosuolo
Dostoevskij L'idiota
Dumas  I tre moschettieri
Duras Marguerite L'amante
Easton Ellis Brett American Psycho
Fenoglio Beppe Una questione privata
Flynn G. L'amore bugiardo
Foer J. S. Molto forte, incredibilmente vicino
Foster Wallace D. La scopa del sistema
Foster Wallace D. Infinite Jest
Gaiman Neil Nessun Dove
Gaiman Neil I ragazzi di Anansi
Goncharov Ivan Oblomov
Harris Thomas Il silenzio degli innocenti
Hemingway Addio alle armi
Herbert James Il superstite
Hugo Victor I miserabili
Ishiguro Non lasciarmi
James Henry Giro di vite
Joyce James L'Ulisse
Kafka Franz Il castello 
King Stephen Pet Sematary
King Stephen Carrie
King Stephen Misery non deve morire
King Stephen Le notti di Salem
King Stephen Rose Madder
Kundera M. L'insostenibile leggerezza dell'essere
Landolfi Tommaso Racconto d'autunno
Larsson Stieg Uomini che odiano le donne
Le Guin Ursula K. I reietti dell'altro pianeta
Levin Ira Rosemary's Baby
Lovecraft H. P. La maschera di Innsmouth
Macchiavelli L Strage
Machen Arthur I tre impostori
Mann Thomas I Buddenbrok
Martin G. Le cronache del ghiaccio e del fuoco
Matheson Richard LA casa d'inferno
Mc Carthy Suttree
Mc Ewan Ian Espiazione
Melville H Bartleby lo scrivano
Milne Winnie the Pooh
Murakami Haruki 1Q84
Nafisi Azar Leggere Lolita a Theran 
Ness Patrick A monster calls
Niffenegger Audrey La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo
Palahniuk C Fight club
Palahniuk Chuck Rabbia
Pessoa F. Il libro dell'inquietudine
Poe Edgar Allan Gordon Pym
Pratchett Terry Il colore della magia
Pratt Hugo Una ballata del mare salato
Proust M Alla ricerca del tempo perduto
Pullman Philip Queste oscure materie
Ricler Mordecai La versione di Barney
Riva David Opera 6
Rodari Gianni C'era due volte il barone Lamberto
Roth Philippe Pastorale americana
Sacks O. L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello
Salinger  Nove racconti
Simenon  Il porto delle nebbie
Simmons Dan Hyperion
Stevenson R. L. L'isola del tesoro
Tomasi di Lampedusa Il Gattopardo
Twain M Tom Sawyer
Vergnani Claudio Il vivi, i morti e gli altri
Viganò Renata L'Agnese va a morire
Voltaire Candido
Welsh I.  Trainspotting
Williams J. Stoner
Yoshikawa E. Musashi
Zafon C.L. L'ombra del vento
Zusak Markus La bambina che salvava i libri
AAVV Il giglio nero
Abbott Edwin Flatlandia
Adams D. Dirk Gently - agenzia investigativa olistica
Adams Douglas Grazie di tuttò il pesce
Aleramo Sibilla Una donna
Allen  Effetti collaterali
Allende D'amore e ombra
Allende Eva luna
Almond David La vera storia del mostro Billy Dean
Alvarez Il tempo delle farfalle
Amado Il paese del Carneval
Ammaniti  Io e te
Andrews Virginia Dolce cara Audrina
Arona Danilo L'estate di Montebuio
Arslan Antonia La masseria delle allodole
Artaud Antonine Eliogabalo
Asensi Matilde L'ultimo catone
Asimov Isaac Il crollo della galassia centrale
Asimov Isaac Cronache della galassia
Asimov Isaac Io, robot
Auster Paul Invisibile
Aviga Aramond L'ultimo uomo nella torre
Avoledo Tullio Lo stato dell'unione
Bachman Richard L'occhio del male
Baldacci David Potere assoluto
Baldini Eraldo Terra di nessuno
Ballard  Crash
Balthazar Ben X
Bangs Lester Guida ragionevole al frastuono più atroce
Banks Ian La guerra di Zakalwe
Baricco Alessandro City
Baricco Alessandro Omero Iliade
Baricco Alessandro Seta
Barker Clive Libri di sangue
Barrington J. Bayley Dai bassifondi di Klittman City
Barrington J. Bayley Rotta di collisione
Barrington J. Bayley La fine di Cronopolis
Bassani G. Cinque storie ferraresi
Bassani G. Il giardino dei Finzi-Contini
Bastasi A. La gabbia criminale
Baum F. Il meraviglioso mago di Oz
Beckett S. Malone muore
Behrangis Il pesciolino nero
Benni S. Elianto
Benni Stefano L'ultima lacrima
Benson Bernard Il cammino della felicità
Berto Giuseppe Il male oscuro
Bianciardi La vita agra
Bion Memoria dal futuro
Blisset Luther Q
Bloch Robert Psycho
Boll Heinrich Opinioni di un clown
Boyne Il bambino col pigiama a righe
Bernhard Thomas Perturbamento
Bradbury R. Paese d'ottobre
Bronte Emily Jane Eyre
Brooks Terry La spada di Shannara
Brown Dan Il codice da Vinci
Brown Fredricx Marziani andate a casa
Brunner John Tutti a Zanzibar
Buck  Pearl S. La buona terra
Buck Pearl L'esilio
Buhl E' buio sul ghiacciaio
Bukowski Il capitano è fuori a pranzo
Burgos Elisabeth Mi chiamo Rigoberta Menchù
Burroughs William Ragazzi selvaggi
Buzzati In quel preciso momento
Buzzati Le notti difficili
Byron La via per l'oxiana
Cacucci Pino In nessun caso nessun rimorso
Calvino Le città invisibili
Calvino Cosmicomiche
Calvino Italo Le lezioni americane
Cameron Quella sera dorata
Camilleri Andrea la scompara di patò
Camus A. Lo straniero
Canfor-Dumas Il budda, Gheof ed io
Carcaterra Sleepers
Card Scott Il gioco di Ender
Carlotto Le irregolari, Buenor Aires horror tour
Carrisi Donato L'ipotesi del male
Carroll Jonathan Il paese delle pazze risate
Chandra Vikra, Giochi sacri
Chatwin La via dei canti
Checov La corsia n° 6
Chiang Ted Storie della tua vita
Christie Agatha Assassinio sul Nilo
Cicchetti Bernardo Lo specchio di Atlante
Cipolla Carlo Maria Allegro ma non troppo
Clarke A.C, Voci di terra lontana
Clavell Shogun
Coelho P. L'alchimista
Coelho P. Il diavolo e la signorina Prym
Coelho P. Brida
Coelho P. 11 minuti
Coelho P. Manuale del guerriero di luce
Coetzee Vergogna
Comisso Giovanni Il porto dell'amore
Conan Doyle Il mastino dei Baskerville
Connelly _Michael Debito di sangue
Conrad Lord Jim
Conrad Tifone
Copland Douglas Jpod
Corà Simone Maledette zanzare
Corona Mauro L'ombra del bastone
Correa Josè Morte in aprile
Costantini Manuela Le immagini rubate
Covatta Giobbe Parola di Giobbe
Cristhie Agatha Assassinio sull'Orient Express
Cronin Il castello del cappellaio
Cunningham Michael Una casa alla fine del mondo
D'agata Il medico della mutua
Dahl R, Racconti
Danielewski M. Z. Casa di foglie
Dantec Maurice Le radici del male
Davidson Andrew Gargoyle
De Amicis Edmondo Cuore
De Gautier Theofile Capitan Fracassa
De Lillo Don Underworld
De Lillo Don Rumore bianco
De luca Erri Il peso della farfalla
De Mari L'ultimo elfo
De Maupassant  boule de suif
De Maupassant  Racconti
De Maurier D. Tutti i racconti
De Paolis P. Rewind
Del Giudice Daniele Atlante occidentale
Deledda Grazia Canne al vento
Deledda Grazia La madre
Dick P. In senso inverso
Dick P. Scorrete lacrime: disse il poliziotto
Dickens C. Oliver Twist
Dickens C. Le campagne di Vicetre
Dickens C. Grandi Speranze
Dickens C. Casa desolata
Dickens C. Tempi difficili
Didion Joan L'anno del pensiero magico
Dimitri F. L'età sottile
Doctorow Cory Little Brother (X)
Donato Cristo fra i muratori
Donoso Jose L'osceno uccello della notte
Dorn W. Il superstite
Dostoevskij Le notti bianche
Dostoevskij Il sosia
Dostoevskij Il giocatore
Drigo Paola Maria Zef
Du Maurier Daphne Racconti
Du Maurier Daphne Rebecca la prima moglie
Dumas  La signora delle camelie
Dunn K Carnival love
Durrell Gerald La mia famiglia e altri animali
Easton Ellis Brett Le regole dell'attrazione
Easton Ellis Brett Glamorama
Eco U. Baudolino
Eco Umberto La misteriosa fiamma della Regina Loana
Edwards Kim Figlia del silenzio
Egan Greg Permutation city
Eggers Dave L'opera struggente di un formidabile genio
Einstein A: Come io vedo il mondo
Ellis Meno di zero
Ellis Deborah Sotto il burqa
Ellroy J L.A. Confidential
Ende Michael La notte dei desideri
Ende Michael La prigione della libertà
Ende Michael Lo specchio nello specchio
Erikson Ciclo di Malazan
Estevez A. I palazzi lontani
Evangelisti Nicolas Eimerich, inquisitore
Faber Michael  Sotto la pelle
Faletti Io uccido
Faletti Giorgio Niente di vero tranne gli occhi
Farmer PJ Il sole nero
Farmer PJ Gli dei del fiume
Faulkner William Il diamante di Barbanera
Fielding Il diario di Bridget Jones
Findley T. L'uomo che non poteva morire
Fitzgerald Francis Scott Tenera è la notte
Fitzgerald Penelope  L'inizio della primavera
Flagg Flanny Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle stop
Flaiano Ennio Melampus
Flaubert Madame Bovary
Florence M.  Incompreso
Foer J. S. Ogni cosa è illuminata
Fogazzaro Malombra
Follett K Il terzo gemello
Follett k Un luogo chiamato libertà
Fontane Effi Briest
Forest Philippe Tutti i bambini tranne uno
Forster Camera con vista
Forte Franco I bastioni del coraggio
Foster Wallace D. Brevi interviste con uomini schifosi
Fournier Il grande Meaulness
Frame Janet Dentro il muro
Franck Dan Trilogia di Parigi
Franzen Jonathan Le correzioni
Frappa Rauceros Alberto Il serenissimo borghese
Freihow Caro Gabriel 
Frey James In un milione di piccoli pezzi
Funke Cornelia La trilogia d'inchiostro
Gadda Carlo Emilio La cognizione del dolore
Gaiman N. Il cimitero senza lapidi e altre storie nere
Gaines Ernes J Una lezione prima di morire
Gibson Neuromante
Gibson L'accademia dei sogni
Gilbert Elisabeth Mangia, prega, ama
Ginzburg Natalia Lessico Famigliare
Giono Collina
Giono L'uomo che piantava gli alberi
Glauser Friedrich Il the delle vecchie signore
Godwin Gli esiliati di Ragnarock
Goethe W Le affinità elettive
Goethe W. Favola
Gogol Nikolaj Le anime morte
Gogol Nikolaj IL naso
Golden A. Memorie di una geisha
Golding William La storia fantastica
Goldoni Carlo Memorie
Gospodinov G. La fisica della malinconia
Goulart Ron Uomini, macchine e guai
Graham Patrick Il vangelo secondo Satana
Grandes Almudena Le età di Lulù
Gray M. In Nome dei miei
Grossman L'abbraccio
Guareschi Giovanni Lo Zibaldino
Guareschi Giovanni Don Camillo
Guenassia Jean Michel Il club degli incorreggibili ottimisti
Haddon Mark Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte
Haldeman Joe Guerra infinita
Hall Radclyffe Il pozzo della solitudine
Hamilton Masha La biblioteca sul cammello
Hamsun Knut Fame
Hardy Thomas Via dalla pazza folla
Harris Thomas Red Dragon
Haydn Torey Una bambina
Heinlein RA Orfani del cielo
Heinlein Robert Straniero in terra straniera
Heller Joseph Comma 22
Hemingway Fiersta
Hemingway I racconti di Nicolas Adams
Hesse Hermam Narciso e Boccadoro
Hesse Hermam Demian
Hesse Hermam Il lupo nella steppa
Hitchcock Alfred Sette piccole bare
Hodgson W. L'orrore del mare
Hodgson W. I pirati fantasma
Hoeg Peter I quasi adatti
Homes La fine di Alice
Hopkirk Il grande gioco
Hornby Nick Alta fedeltà
Hosseini Khaled Mille splendidi soli
Houllebecq La possibilità di un'isola
Houllebecq Piattaforma
Howard Conan (cicli fantastici)
Howard  La cittadella scarlatta
Hugo Victor L'ultimo giorno di un condannato a morte
Hugo Victor L'uomo che ride
Ibsen Casa di bambola
Ihimawera Witi La balena e la bambina
Ikeda D. La felicità in questo mondo
Irving John Le regole della casa del sidro
Jackson Shirley Lizzie
Jackson Shirley La casa degli invasati
Jaeggy Fleur I beati anni del castigo
Jarri Alfred Ubu
Jelloun Tahar Ben Creatura di sabbia
Jerome K Jerome Tre uomini in barca
Joffo Joseph un sacchetto di biglie
Joyce James Gente di Dublino
Kawabata Yasunari La casa delle belle addormentate
Kincaid Jamaica autobiografia di mia madre
King S - Straub P. Il talismano
King Stephen Duma Key
King Stephen Shining
King Stephen Cujo
King Stephen Tutto è fatidico
King Stephen Cose preziose
King Stephen I langolieri
Kinsella Sophie La regina della casa
Kis Danilo Giardino, cenere
Klass David Tu non mi conosci
Koontz Dean Le lacrime del drago
Koontz Dean Mostri 
Koontz Dean Lampi
Koontz Dean Intensity
Kovacic Anomalie
Krakauer J. Nelle terre estreme
Kraus Detti e contraddetti
Kristof Agota Vendetta
Kujier Guus Il libro di tutte le cose
Kundera M. Il libro del riso e dell'oblio
Kundera M. Il valzer degli addii
Kyioichi Katayama Gridare amore dal centro del mondo
La Pierre Dominique La città della gioia
Lagerlof Selma L'imperatore di Portugallia
Lahiri Jumpha La moglie
Lainster Murray La galassia nera
Landolfi Tommaso Il mar delle blatte
Lansdale Joe R. La sottile linea scura
Lansdale Joe R. La Foresta
Lansdale Joe R. Tramonto e polvere
Lansdale Joe R. Il mambo degli orsi
Larsson Stieg la ragazza che giocava con il fuoco
Larsson Stieg la regina dei castelli di carta
Le Fanu Lo zio Silas
Le Fanu Carmilla
Le Guin Ursula K. Earthsea
Le Guin Ursula K. La mano sinistra delle tenebre
Le Guin Ursula K. Il mago
Lee Burke James La ballata di Jolie Bron
Leiber Ombre del male
Leine K Il fiordo dell'eternità
Lem Stanislav L'invincibile
Lem Stanislav Solaris
Lem Stanislav La voce del padrone
Leonard Elmore Rum punch
Lever Evelyn Madame de Pompadour
Levi P. I sommersi e i salvati
Levi P. Il sistema periodico
Levi Primo La chiave a stella
Lewis M.G. Il monaco
Libutti Alessandra Thomas Jay
Lilin Educazione siberiana
Lindqvist J. L'estate dei morti viventi
Lolli M Innamorarsi di una milanese
London J. Martin Eden
London J. Il richiamo della foresta
London J. Assassini inc
London J. Il vagabondo delle stelle
Lorenz K L'anello di Re Salomone
Lovecraft H. P. Il caso di Charles Dexter Ward
Lovecraft H. P. La ricerca onirica dello sconosciuto Kadath
Lussu Emilio Un anno sull'altipiano
Lussu Emilio Il libro delle streghe
Machen La collina dei sogni
Machen Arthur Il gran dio Pan
Machen Arthur Le creature bianche
Mailer Antiche sere
Malaparte Curzio La pelle
Manfredi V. M. Il romanzo di Alessandro
Manganelli Centuria
Mann T. La montagna incantata
Mann Thomas Buddenbrock
Mann Thomas la Morte a Venezia
Mann Thomas Tonio Kroger
Maraini Dacia La lunga vita di Marianna Ucrià
Marcus Zusak Storia di una ladra di libri
Margerit Robert La caya dei pappagalli
Mari Michele Di bestia in bestia
Markakis  L'esattore
Marolla Samuel Malarazza
Marquez G.G. Cronaca di una morte annunciata
Martel Y. Vita di Pi
Marziani Michele La trota ai tempi di Zorro
Masali Luca La perla alla fine del mondo
Mason R, Anime alla deriva
Massignan Nicola IT 115609 ricordi di Mauthausen
Matheson R, Shock!
Matheson Richard Io sono helen Driscoll
Matheson Richard 9 millimetri al giorno
Matheson Richard Racconti
Maurensig Paolo La variante di Luneburg
Mazzantini M Zorro
Mazzantini M Nessuno si salva da solo
Mazzantini M Venuto al mondo
Mazzantini M Non ti muovere
Mc Carthy Cavalli selvaggi
Mc Ewan Cortesie per gli ospiti
McCann Colum Questo bacio vada al mondo intero
McEwan  Il giardino di cemento
McGrath Patrick Follia
Mclerney Le mille luci di New York
Meneghello Luigi Libera nos a malo
Mieli V Dieci inverni
Miller Tropico del cancro
Miller Walter M. Un cantico per Leibowitz
Mishima La dimora delle bambole
Mitchell D. Cloud Atlas
Mogavero Alfredo Eravamo una cosa sola
Montalban  Il centravanti è stato assassinato verso sera
Montero Rosa La pazza di casa
Moore C. Il vangelo secondo biff
Moore C. Watchman
Morante Elsa La storia
Moravia Gli indifferenti
Moravia Alberto La disubbidienza
Munro Alice Nemico, amico, amante
Murakami Haruki La fine del mondo e il paese delle meraviglie
Murakami Haruki Nel segno della pecora
Murakami Haruki Tokio blues (Norvegian wood)
Murray Paul Skippy muore
Myamoto Musashi Il libro dei cinque anelli
Navarro de la Miraglia La nana
Nemirovsky Irene Il vino della solitudine
Némirovsky Irene Il ballo
Nicola Lombardi I ragni zingari
Niffoi La leggenda di Redenta Tiria
Nothomb Amelie Igiene dell'assassino
Ondaatje M. Nella pelle del leone
Ondjaki Il fischiatore
Orczy Emma La primula rossa
Orlev L'isola in via degli Uccelli
Paasilinna A. Piccoli suicidi tra amici
Paco Ignazio Taibo II Senza perdere la tenerezza
Palahniuk C cavie
Palahniuk C Invisible Monsters
Palahniuk Chuck Survivor
Palahniuk Chuck Pigmeo
Pankace  D.J. Trilobiti
Pappalettera Vincenzo Tu passerai per il camino
Pariani Laura Il paese delle vocali
Parise Goffredo Il ragazzo morto e le comete
Parrella Valeria Lo spazio bianco
Pasolini P.P. Petrolio
Pasolini P.P. Una vita violenta
Pasolini P.P. Ragazzi di vita
Pavese Cesare La luna e i falò
Peel Ali nella notte
Pellico Silvo Le mie prigioni
Pennac D, Signor Malaussène
Perez Reverte A Il maestro di scherma
Petronio Arbitro Satyricon
Plath Sylvia La campana di vetro
Potok Chaim Il mio nome è Asher Lev
Pratchett Terry Sorellanza stregonesca
Pratchett Terry Il prodigioso maurice e i suoi geniali roditori
Pratchett Terry Streghe di una notte di mezza estate
Pratolini Vasco Metello
Presta Il piantagrane
Preussler Otfried Il mulino dei dodici corvi
Puig Manuel Il bacio della donna ragno
Queneau  Zazie nel metrò
Queneau Raimond I fiori blu
Rabelais Francois Gargantua e Pantagruele
Radcliffe Ann I misteri di Udolpho
Rainbell Robert Le stelle perdute
Rastello Luca La guerra in casa
Rawlings M. K. Il cucciolo
Ray J Malpertuis
Ray J Racconti
Recalcati L'ora di lezione
Recami Francesco Gli scheletri nell'armadio
Rechy John Città di notte
Rechy John Numeri
Renault M. L'Auriga
Rhodes Dan Il bello della vita
Rhys Jean Smile please
Ricci L. Come scrivere un best seller in 57 giorni
Rice Anne Scelti dalle tenebre
Rigoni Stern L'anno della vittoria
Rinehart Mary La scala a chiocciola
Ripellino  Praga magica
Roberts Shantaram
Robinson Kim S. Trilogia di Marte
Rodari Gianni Favole al telefono
Rodari Gianni Il libro degli errori
Rolla Gianandrea Il funerale della Balena
Roth Joseph La leggenda del santo bevitore
Roth Joseph Il lamento di Portnoy
Roveredo Pino Capriole in salita
Roveredo Pino Cara creatura
Roy Lewis Il più grande uomo scimmia del Pleistocene
Rumiz Paolo La linea dei mirtilli
Rushdie Salman I versetti satanici
Russ Joanna L'uomo femmina
Russell Willt Il ragazzo sbagliato
Russo John La notte dei morti viventi
Ruthenford London
Sagan Bonjour Tristesse
Sagan Carl Contact
Salgari Emilio La perla sanguinosa
Salgari Emilio Sulle frontiere del Far West
Salgari Emilio Le due tigri
Sanderson Richard La via dei Re
Saramago Josè La caverna
Saramago Josè L'uomo duplicato
Saramago Josè Saggio sulla lucidità
Sartre Il muro
Scalzi John Morire per vivere
Scerbanenco Giorgio Racconti
Schmitt Oscar e la donna in rosa
Schmitt Eric-Emmanuell Il vangelo secondo Pilato
Schneider Helga Lasciami andare madre
Sciascia Il contesto
Sepulveda Storia di un gatto e del topo che…
Sepulveda Storia di una lumaca che scoprì l'importanza…
Sepulveda Veronika decide di Morire
Sepulveda Il vecchio che leggeva romanzi d'amore
Serrano Marcela L'albergo delle donne tristi
Sgardoli Guido Piccolo Capo Bianco
Sgorlon Carlo La tredicesima notte
Shatzing Frank Il quinto giorno
Shikibu Murasaki Storia del principe di Genji
Shriver L Dobbiamo parlare di Kevin
Sijie Dai Balzac e la piccola sarta cinese
Silone Ignazio Il segreto di Luca
Simenon Il treno
Simmons  Danza macabra
Simmons D. La scomparsa dell'Erebus
Simpson La morte sospesa
Simpson Touching the void
Skarmeta Il postino di Neruda
Smith B, Un albero cresce a Brooklin
Smith Cordweiner Norstrilia
Solzenicyn Una giornata di Ivan Denisovic
Soriano  Pensare con i piedi
Sprawson L'ombra del massaggiatore nero
Stanley HM Come ritrovai Livingstone in Africa Centrale
Stefano Pastor Il giocattolaio
Steinbeck La luna è tramontata
Steinbeck La valle dell'Eden
Stendhal  Il rosso e il nero
Stephenson Neal Anathem
Sterling Bruce La matrice spezzata
Stevens Shane Io ti troverò
Stevenson R. L. La freccia nera
Straub Peter Il drago del male
Straub Peter Julia
Stross Accelerando
Stroud Jonathan La trilogia di Bartimeus
Stroud Jonathan La scala urlante
Strout Elizabeth Olive Kitteridge
Strugtsky Stalker
Strumm Diario pulp
Sturgeon Theodore Cristalli sognanti
Suter Martin Com'è piccolo il mondo!
Swift Jonathan I viaggi di Gulliver
Szczypiorski La bella signorina Seindenmann
Tabucchi L'angelo nero
Tagore Rabindranath  Gitanjali 
Tan A. L'approdo
Tan A. Il circolo della fortuna e della felicità
Tart D. Dio d'illusioni
Terzani Tiziano Un altro giro di giostra
Tevis W. Futuro in trance
Tolstoj Racconti
Tolstoj La morte di Ivan Il'ic
Tondelli Pier Vittorio Altri libertini
Tournier M. Il re degli ontani
Trevisan V. I 15000 passi
Tuiavij di Tiavea Papalagi
Twousend Sue Il diario segreto di Adrian Mole - anni 13 e 3/4
Van Vogt AE Crociera nell'infinito
Vargas Fred Nei boschi eterni
Veneziano 1000 anni che sto qui
Verga G. I Malavoglia
Vergnani Claudio Il 18° vampiro
Verne J. Due anni di vacanze
Verne J. Viaggio al centro della terra
Verne J. Dalla Terra alla Luna
Verne J. L'isola misteriosa
Vesaas T. Il castello di ghiaccio
Volpi Domenico Gli UFO vengono da Cipango
von Grimmelshausen Hans L'avventuroso Simplicius Simplicissimus
Wambough J I ragazzi del coro
Watson Andy Little star
Wells H.G. La guerra dei mondi
Wells H.G. La macchina del tempo
Wells H.G. Nel paese dei ciechi
Whitehouse David Buon compleanno Malcom
Wilde O. Il fantasma di Canterville
Wolf Cassandra
Woodrell Un gelido inverno
Woolf V. La signora Dalloway
Wu Ming 54
Yamamoto Tsunetomo Hagakure
Yan Mo Sorgo rosso
Yasushi Il fucile da caccia
Yates Richard Revolutionary Road
Yourcenar M Alexis, o il trattato della lotta vana
Zafon C.L. Il principe della nebbia
Zafon C.L. Marina
Zimmer Marion Le nebbie di Avalon
Zola Emil La bestia umana
Zola Emil L'assommoir
Zweig Stephan Bruciante segreto

Perché se c'è una cosa che mi interessa di più, di sembrare figo, è essere migliore. Ecco cosa vorrei leggere, ecco cosa vorrei da un libro: che quando se ne va, lasci il lettore meglio di come l'ha trovato prima di arrivare.
[...]
E io voglio scoprire i 100 LIBRI PER ESSERE MEGLIO.
Libri che ti formano, che ti insegnano qualcosa, che ti cambiano in meglio, che ti rendono più colto. Libri che magari possono non piacerti, anche, ma che alla fine, dopo averli letti, non sei più quello di prima. Sei meglio. Ne sai di più. Hai una visione diversa di una certa cosa, o anche di tutte le cose.

PUOI (DEVI!) CONTRIBUIRE CON I TUOI 20 LIBRI PEM MANDANDOMI UNA MAIL
A condizione:
- che il libro PEM sia stato letto, che l'essere meglio sia stato vissuto.
- che siano bei romanzi, di narrativa, di qualunque genere, ma bei romanzi (o racconti, insomma storie.
- che l'essere meglio sia potenziale, per tutti, non solo per te, che hai letto, ma anche per chi leggerà, o così, almeno, ritieni.

42 commenti:

  1. Allora... siccome il mondo non commenta, ma i commenti, da parte di alcuni, io via mail li ricevo, ho deciso che, con il solito tatto che mi contraddistingue, e con la considerazione che io ho per la privacy del mondo, pubblicherò qui sotto le parole che a me sono piaciute tanto, quelle di accompagnamento ai libri PEM.
    Se ad altri fanno l'effetto che han fatto in certi casi a me, ovvero di curiosità e voglia di leggere, be', ho fatto bene.
    Se volete che le tolga, basta dirlo. :)

    RispondiElimina
  2. Albert Camus - La Peste
    che, sarà retorico, ma letto da piccolo fa il suo effetto

    Michael Ondaatje - Nella Pelle del Leone
    che è un gran bel romanzo sull'immigrazione, sul sentirsi ai margini e sull'imparare a far parte di qualcosa

    Michel Tournier - Il Re degli Ontani
    Jose Donoso - L'Osceno Uccello della Notte
    Due dei miei romanzi preferiti in assoluto, sono romanzi su mostri - non necessariamente nei sensi ovvii del termine. Non so se rendano migliori, certo non lasciano indifferenti.

    Mary Renault - L'Auriga
    Il mio romanzo preferito sull'omosessualità

    Biological Exuberance: Animal Homosexuality and Natural Diversity
    Saggistica, non un romanzo, ma molto scorrevole e interessante.

    Tarjei Vesaas - Il Castello di Ghiaccio
    Bellissimo piccolo libro

    Joanna Russ - L'Uomo Femmina
    Splendido, arrabbiato romanzo di fantascienza, ancora attuale.

    Penelope Fitzgerald - L'inizio della primavera

    RispondiElimina
  3. - Memorie di Adriano, Yourcenar, perché animula blandula vagula

    - Huckleberry Finn, Twain, perché non aveva paura di chiamare negro un negro (e il negro non vedeva nulla di strano nell’essere chiamato negro)

    - Moby Dick, Melville, perché c’è un Moby per ciascuno di noi Achab, e aspetta solo che andiamo ad affrontarlo per morirne.

    - Riccardo III, Shakespeare, perché non puoi capire il vero fascino del Male finché non lo vedi all’opera

    - Vita di Pi, Yann Martel, perché siamo tutti alla deriva nella vita con una tigre per compagno, ma non tutti siamo capaci di conviverci come Pi

    - Storie, Erodoto, perché il mondo esiste anche dietro quell’angolo del caseggiato che non svolterai mai

    - Il corso delle cose, Camilleri, perché la vita reale non è obbligata ad avere un senso

    - Il fu Mattia Pascal, Pirandello, perché l’arte invece sì

    - Vergogna, Coetzee, perché il microcosmo riassume il macrocosmo, oppure è il macrocosmo a non essere altro che l’eco del primo

    - Antigone, Sofocle, perché Sofocle sapeva già tutto, ma sembra che nessuno abbia imparato niente da allora

    - Dalla Terra alla Luna, Verne, perché ogni cosa deve essere immaginata prima di poter essere realizzata

    - I quarantanove racconti, Hemingway, perché c’è dentro più gente vera di quanta potrò conoscerne in vita mia

    - Lord Jim, Conrad, perché la redenzione non è per tutti, e men che meno per me

    - Cent’anni di solitudine, Marquez, perché a volte penso che nemmeno cento mi basterebbero

    - Finzioni, Borges, perché non c’è niente come la finzione che permetta di vedere davvero la realtà

    - Narciso e Boccadoro, Hesse, perché non puoi amare il mondo senza conoscere la Donna

    - D’amore e ombra, Allende, perché non c’eravamo, ma potremmo arrivarci

    - Cecità, Saramago, perché dimostra che nel paese dei ciechi l’orbo è schiavo

    - Effetti collaterali, Allen, perché ridere rende migliori, e ridere dell’incongruenza riporta il mondo al tuo livello

    - e per finire: Jesus Christ Superstar (che non è un romanzo, ma chissene. Se vuoi un romanzo, mettici il Vangelo secondo Gesù Cristo, Saramago, che è uguale ma per me è venuto dopo e ha trovato il sentiero già tracciato), Webber&Rice, perché mi ha insegnato che la Verità è solo nell’occhio che guarda, e che ce n’è una diversa per ogni occhio, e che, anzi, la Verità che vede il mio occhio destro non è la stessa Verità che vede il mio occhio sinistro (bella frase: mi sa che prima o poi la riutilizzo in un racconto)

    RispondiElimina
  4. Emily Bronte, Cime tempestose: letto da ragazzina mi ha insegnato che cos'è l'amor (quello romantico e feroce);

    Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto: è un mattone, lo so, almeno questo mi dicono tutti; io però me lo sono bevuto tutto come un bicchiere d'acqua fresca, perchè è bellissimo, e alla fine sapevo come funzionano la memoria e il desiderio e mi capivo molto meglio;

    Lionel Shriver, Dobbiamo parlare di Kevin: un libro tremendo, ci vuole fegato a leggerlo (figurati a scriverlo); su cosa vuol dire e cosa non vuol dire essere madri, al di là dei luoghi comuni.

    RispondiElimina
  5. Cecità - José Saramago (In realtà qui vale per quasi ogni suo libro, va benissimo anche il Vangelo che hai citato te, La caverna o Tutti i nomi)

    Il libro dell'inquietudine - Fernando Pessoa (Ecco questo è uno di quelli che proprio c'è un prima e dopo, nella vita)

    RispondiElimina
  6. Devo dire che i primi due titoli che mi sono venuti in mente non erano adatti alla lista. Uno era un saggio, "Verso un'ecologia della mente" di Gregory Bateson, e l'altro una serie a fumetti, Corto Maltese. Anzi! Ora che ci penso, Hugo Pratt ha scritto anche due storie di Corto Maltese in forma di romanzo. Sono "Una ballata del mare salato" e "Corte Sconta detta Arcana".
    Metterei in lista "Una ballata del mare salato".
    Poi "La mia famiglia e altri animali" di Gerald Durrell. Più o meno per le stesse ragioni.

    Assolutamente "La Peste" di Albert Camus. Questo è al primo posto.

    "L'uccello che girava le viti del mondo" di Haruki Murakami. Questo forse andrebbe più in una lista della sincronicità. Libri che intersecano la tua vita e la rispecchiano alla perfezione in quel determinato momento.

    "Huckleberry Finn" di Mark Twain, il mio primo libro PEM.

    L'imperatore di Portugallia" di Selma Lagerlof. Che cos'è l'amore.

    "La tregua" di Primo Levi, perché da quando l'ho letto so di vivere una tregua e (non che prima avessi chissà quale fiducia nell'umanità) sono diventata molto più consapevole dell'importanza di restare vigili, perché niente è conquistato per sempre.

    "Carnival Love" di Katherine Dunn. Una lettura necessaria per i freak di qualsiasi tipo.

    "Bestiario" di Julio Cortàzar. Avrei voluto inserirlo già prima, ma mi era sfuggito che erano ammesse anche le raccolte di racconti.

    "Il vagabondo delle stelle" di Jack London. . Uno di quei libri che non possono non cambiarti la vita.

    "Cristalli sognanti" di Theodore Sturgeon. PEM per grandi e piccini (ma non troppo, insomma, non è un libro per l'infanzia).

    “L'uomo che cadde sulla terra" di Walter Tevis. Ero indecisa se metterlo. Ero indecisa se mettere in lista proprio un libro di Tevis, visto che raccontano più o meno tutti la stessa storia. Io mi vedo moltissimo nei personaggi di Tevis (anche lui a quel che so della sua vita doveva vedersi moltissimo in loro). Non mi sento migliore dopo aver letto uno dei suoi libri, ma sento di conoscermi un po' di più e posso tentare di lavorare sulle mie debolezze, i miei problemi. Leggere un libro di Tevis (e ne ha scritti pochissimi) è stato un po' come partecipare a una seduta degli alcolisti anonimi.

    RispondiElimina
  7. Espiazione di Ian McEwan (anche se mezzo l'ha plagiato, diciamocelo)

    Il circolo della fortuna e della felicità di Amy Tan (Scoperto dopo aver visto il film... e si vede che ho un rapporto complicato con mia mamma...)

    L'amore bugiardo - Gone Girl di Gillian Flynn (mi pare si scriva così, wow anche il film che ho visto giusto ieri... pure il ben affleck è in grazia)

    Coriolano W. Shakespeare (va bene anche teatro, no? Questo ogni volta che lo rileggo ho delle nuove epifanie, a volte odio coriolano che manco hitler, a volte piango come una disperata pensado che se trovassi sua madre la ammazzerei perché è colpa solo sua se suo figlio è una bestia... insomma, dipende dal momento. Questo lo rileggo almeno una volta all'anno)

    Condominium di Ballard (altro libro in cui ricasco almeno ogni due anni)

    1984 di Orwell (questo lo leggo due volte all'anno, circa)

    Profumo di Suskind (QUesto è quello che mi fa star peggio di tutti, lo leggo a pezzi e lo intercalo a cazzate.)

    Se questo è un uomo di Levi (leggilo sotto natale, un bijou... ma dimenticare è sbagliato)

    RispondiElimina
  8. Philip Dick - Scorrete lacrime, disse il poliziotto: più di ogni altro, è stato questo il romanzo che mi ha fatto innamorare di Dick, pure con una orrenda copertina Urania.

    Richard Bach - Il gabbiano Jonathan Livingstone: lo so, sono banale, ma è uno di quei libri che mi accompagnano da quando sono piccolo e di tanto in tanto mi fa bene rileggerlo.

    Douglas Adams - Guida galattica per gli autostoppisti: non pensavo che la fantascienza potesse essere divertente, mi ha aperto un mondo.

    Umberto Eco - Baudolino: Eco mi è sempre stato indigesto, finché mia moglie non mi ha proposto questo. Una rivelazione.

    Emilio Salgari - La perla sanguinosa: altro che Corsaro Nero o Sandokan, da piccolo mi sono letto tutto Salgari ma mai come da questo (e Il re della montagna) mi sono fatto prendere, tranne che per…

    Emilio Salgari - Sulle frontiere del Far West: ti metto il primo, anche se in realtà dovrei indicarti tutti e tre i romanzi del ciclo. Prima ancora di vedere i film di Sergio Leone, per me il western era questo. E per un bambino nato all’inizio degli anni ’70 cowboy e indiani la facevano da padroni.

    Stephen King - L’ombra dello scorpione: probabilmente se lo leggessi ora cambierei idea, ma questo è stato il romanzo che più ho amato del Re, letto due volte quasi di seguito.

    J. R. R. Tolkien - Il signore degli anelli: continuo la fiera delle banalità, è legato a ricordi lontanissimi, una vacanza in Francia con i miei genitori a 12 anni, la FNAC di un centro commerciale vicino a Parigi, un’edizione in inglese che ho ancora adesso. Ci ho messo una vita a finirlo, ma che soddisfazione!

    Ken Follett - I pilastri della terra: non ho più visto i romanzi storici sotto la stessa luce, dopo.

    Neil Gaiman - American Gods: in molti lo criticano, eppure per me rimane qualcosa di eccezionale

    Italo Calvino - Il barone rampante: tra tanti libri imposti dalla scuola, qualcuno mi doveva rimanere. Non poteva non essere Calvino.

    Isaac Asimov - Cronache della galassia: il motivo per cui ho cominciato ad amare la fantascienza

    Terry Pratchett - Il colore della magia: vedi il numero 3, ma per il fantasy

    Franco Forte - I bastioni del coraggio: Franco è un punto di riferimento importante, ma non è per quello che lo indico . Si tratta di un romanzo che mi ha fatto capire che anche gli italiani possono scrivere libri di livello paragonabile a quelli stranieri - se non migliori.

    H. P. Lovecraft - Le montagne della follia: sì, sono uno di quelli che aspettano e temono che ne venga fatto un film.

    Joseph Conrad - Cuore di tenebra: ecco, se Calvino è l’autore che mi è rimasto dalla scuola, Conrad è quello che mi è rimasto dall’università. Un romanzo sconvolgente.

    George Orwell - 1984: comodo sentirne parlare senza leggerlo, è un pugno nello stomaco di quelli che ti fanno respirare meglio, dopo.

    Ernest Hemingway - Il vecchio e il mare: mi ha insegnato che è possibile far sentire l’odore della salsedine anche se sei nella nebbia della val padana.

    Stephen King e Peter Straub - Il talismano: più della Torre Nera, l’horror-fantasy-weird per me è nato con questo.

    Manuela Costantini - Le immagini rubate: n il romanzo di Manuela mi è rimasto nel cuore, insieme al suo protagonista.

    RispondiElimina
  9. - Una lezione prima di morire, di Ernest J. Gaines

    il motivo:

    Le storie che affrontano il tema della condanna a morte sono sempre storie che meritano di essere lette, sia da chi è contro la pena capitale, sia da chi invece ne è a favore. Perché c'è sempre motivo di capire, di approfondire, di imparare e soprattutto di riflettere su un tema così complesso, sul quale non saranno mai abbastanza i libri che ne parlano. E per libri sul tema, si intendono soprattutto, anzi soltanto, quei libri che parlano proprio della pena di morte, che ne fanno il nodo principale, e non di quelli che lo usano solo come nota di colore, anche a tinte forti, a uso e consumo di obiettivi prettamente narrativi o peggio commerciali. Questo libro, per esempio, affronta il tema fin dal titolo, eppure nel corso della narrazione ci sono altri temi, non meno importanti a creare una di quelle storie che difficilmente chi dovesse leggerla dimenticherebbe. Una storia di violenza dove la violenza non è mai descritta; una storia in cui le nefandezze dell'animo umano prendono corpo senza il bisogno di costruirle in modo artefatto o con studiati schemi narrativi; una storia che in realtà è molto di più di una semplice storia. Qui non basta chiudere il libro per far sparire il cavaliere di turno, o il serial killer, o l'amore senza fine. Perché questa storia, in realtà, è la Storia, e purtroppo nemmeno troppo lontana nel tempo e nello spazio. E' la nostra Storia, ma anche il nostro presente. Una storia di bella narrativa che è una grande lezione di Storia; una lezione per il presente, e si spera, per il futuro. Una lezione prima di morire, di uccidere, di essere uccisi.

    - L'ombra del vento, di Carlos Ruiz Zafon
    il motivo:
    è uno dei libri scritti come secondo me andrebbe scritto un romanzo degno di tale nome, la storia è appassionante e l'ambientazione affascinante.

    - Harry Potter e i doni della morte, della Rowlings
    il motivo:
    perché mi ha permesso di condividere, pagina dopo pagina, e dopo anni di condivisione filmica, una cosa speciale con i miei due figli, regalando a me lettore e interprete, e a loro ascoltatori partecipi ed emozionati, momenti impagabili.

    - La perla alla fine del mondo, di Luca Masali
    il motivo:
    è un esempio perfetto di ottima narrativa di genere, di come si amalgama la fantasia con la conoscenza tecnica approfondita

    - I misteri della giungla nera, di Emilio Salgari
    il motivo:
    il primo libro della mia carriera di lettore, a otto anni, da allora non ho più smesso. Grazie a Salgari, e al mio maestro di scuola che me lo diede.

    - L'isola misteriosa, di Giulio Verne
    il motivo:
    perché ancora oggi, dopo quarant'anni, vedo nella mia mente le immagini di scogliere di granito, di oceani abissali, di avventure ancora da affrontare

    - La storia infinita
    il motivo:
    basta la frase del bibliotecario per spiegarlo: questo libro non è per te...

    RispondiElimina
  10. mi viene in mente "Anime alla deriva" di Richard Mason.
    Un romanzo che non saprei ben classificare, sicuramente intimo, e molto profondo. Inizia con la confessione di un uomo che ha ucciso la propria moglie, presentandosi però da subito come vittima delle circostanze. Dopo di che parte a raccontare la sua storia, di come ha conosciuto la moglie, di come è arrivato a sposarla... tutta la sua vita è una serie di cose non dette e non fatte, sentimenti e desideri repressi, speranze disattese... è un po' come se lui voglia dirti: "guarda cos'è successo a me, tu stai attento, non fare gli stessi errori!"
    L'ho letto parecchi anni fa, appena uscito (comprato per sbaglio, tu pensa!) e all'epoca mi ha mandato in crisi esistenziale. Lo consiglierei a chiunque: sia a chi non riesce a prendere una (o più d'una!) decisione importante, sia a chi crede di avere sempre il polso della situazione. Perché ti insegna ad ascoltarti. E quando inizi ad ascoltarti, tutto il tuo mondo cambia... e se all'inizio fa male, prima o poi ne raccoglierai i frutti.

    RispondiElimina
  11. Hemingway - Il vecchio e il mare
    ha potenziato la mia forza d'animo

    Conrad - Tifone
    ti fa capire di non ignorare il giudizio di chi reputi decisamente ottuso

    Adams - Guida galattica per autostoppisti
    anche le cose piu' noiose della vita dopo questa lettura lo sono state di meno

    Sachs - L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello
    non è propriamente un saggio, lo vedrei piu' come una raccolta di racconti.ti apre la mente.

    Lansdale - La foresta
    la vita è putrida, ma si può sguazzare nella merda con stile.

    Orwell - 1984
    letto in giovane età, ha gettato le basi del mio odio verso il potere, rendendone piu' facile l'individuazione

    Baricco - Omero, iliade
    se come me non avete ancora avuto voglia di leggervi l'iliade di Omero, è un'ottima riscrittura senza gli interventi divini. mi ha insegnato la potenza e la fragilità delle grandi gesta

    Adams - Dirk Gently agenzia investigativa olistica
    la motivazione è la medesima del numero 3 dell'elenco con meno fantascienza e piu' arguzia.

    Presta - Il piantagrane
    per non abituarsi troppo alle ingiustizie quotidiane

    Marquez - Cent'anni di solitudine
    per amare altri mondi e per marciare al fianco di un colonnello dallo sguardo triste che ha combattuto 32 rivoluzioni e 32 rivoluzioni ne ha perdute.

    RispondiElimina
  12. Hai rotto il cazzo.
    Domani ti mando la mail.
    Ti ho già detto che hai rotto il cazzo?
    Ah, sei uno stronzone.
    Ah, codroipo.
    Voglio grigliare di nuovo senza pietà.

    RispondiElimina
  13. si, lo so che ho rotto il cazzo
    ma è ciò che ti meriti, ricordalo, sono in missione per conto di Codroipo.
    E pure io voglio grigliare selvaggiamente.
    senza pietà!
    E con più birra e più peperoncini!

    RispondiElimina
  14. La strada, di Cormac McCarthy

    per questo signore ho mutuato una famosa battuta cinematografica:
    quando uno scrittore con il fucile incontra uno scrittore con la pistola, lo scrittore con il fucile si chiama Cormac McCarthy.

    RispondiElimina
  15. VAMBA, Gian Burrasca. L'ho letto da bambina e riletto da grandina, per scoprire che l'avevo già capito benissimo la prima volta. Insomma, bellissimo libro per ridere dell'ipocrisia dei grandi, anche da piccoli.

    POE, Racconti del mistero, incubo, terrore. L'orribile piacere della paura, una scoperta sconvolgente.

    CONRAD, Cuore di tenebra. Ci sono il viaggio, l'ostinazione, la follia: le parole per far compagnia alla parte angosciosa e indecifrabile di noi.

    CERVANTES, Don Chisciotte. Perchè è uno dei romanzi più straordinari mai scritti, deve per forza renderci migliori. Che mondo sarebbe senza Don Chisciotte e Sancho Panza?

    KAFKA, Il processo. Mi ha preparato a guardare in faccia la realtà così com'è, assurda e incomprensibile e a convivere con la rabbia che mi suscita.

    RispondiElimina
  16. - Hyperion di Dan Simmons. Perché l'ho riletto due volte e lo rileggerei ancora.

    - Guerra infinita di Joe Haldeman. Perché nessuno ti spiega la guerra così.

    - In fondo alla palude di Lansdale. Un librino che mi ha fatto pensare a come mi sarebbe piaciuto avere un papà. E come vorrei il rapporto con mio figlio.

    - Drive in di Lansdale. Perché qui c'è di tutto. Non si può non leggere, dai.
    - Rabbia di Chuck Palahniuk. Primo Palahniuk è un genio. Secondo, questo libro ti stravolge l'idea di spazio-tempo, eppure non è sf.

    - Permutation city di Greg Egan. Perché a un certo punto ti fai le domandine. E ci resti male.

    - Il gioco di Ender di Scott Card. Sfruttamento minorile truccato. L'innocenza rubata.

    - Morire per Vivere di John Scalzi. Divertentissimo e profondo. Una parodia della vecchiaia.

    - La guerra di Zakalwe di Ian M.Banks. Un capolavoro di sf che ti entra dentro e ti spacca in due. Fisicamente, L'altra mia metà l'ho persa dentro il libro.

    RispondiElimina
  17. - La vita davanti a se di Romain Gary: perché si parla di amore, quello vero, caldo come una coperta.

    RispondiElimina
  18. "La Spada di Shannara", di Terry Brooks: il primo romanzo fantasy che lessi ormai taaaanti anni fa, "rubandolo" a mia mamma. Mi ha incantata e emozionata e non ho più mollato la saga, nonostante con gli anni si sia fatta piuttosto ripetitiva.

    "La ricerca onirica dello sconosciuto Kadath", mio primo approccio con HPL, affascinante, delirante. Ne lessi da piccola una versione a fumetti, uscita a puntate su Il Giornalino, che ancora conservo. Aveva colpito particolarmente la mia fantasia aprendomi a possibilità, interrogativi, mondi immensi, che lo stesso autore - almeno secondo me - non aveva esplorato completamente

    "Il ritratto di Dorian Gray", Oscar Wilde: morbosamente affascinante... Ah, quanto avrei voluto incontrare Lord Henry Wotton! ;)


    "Il cimitero senza lapidi e altre storie nere" di Neil Gaiman, e "Il popolo dell'autunno" Di Ray Bradbury hanno il merito di avermi re-insegnato a sognare, in un periodo in cui ne avevo davvero bisogno... In entrambi ho letto l'incanto dell'infanzia, la magia e il coraggio della trasformazione, la forza dei sogni e la paura del "poi".

    RispondiElimina
  19. IL VANGELO SECONDO GESU' CRISTO di J.Saramago: perché nulla è come ci vogliono far credere, ma tutto può essere interpretato con la libertà dello spirito e del cuore

    WINNIE THE POOH di A.A.Milne: perché mi ha fatto ridere con la semplicità e la genuinità che solo i bambini conservano ancora

    LA TREGUA di P.Levi: perché ci insegna a credere sempre nel futuro, alla ricerca della felicità e della speranza di un futuro migliore, sempre e comunque

    NOVECENTO di A.Baricco: perché da quel giorno le conchiglie diventano sabbia

    LETTERA A UN BAMBINO MAI NATO di O.Fallaci: perché ognuno deve essere libero di scegliere...dedicato a tutti i bambini meteora...che sono tali non per scelta ma solo per destino

    LA STORIA INFINITA di M.Ende: perché come diceva sempre mio nonno un uomo senza fantasia è un uomo senza sogni

    UNDICI MINUTI di P.Coelho: perché non l'ho letto, ma era sul comodino di mia madre e sapere che è stata l'ultima cosa che lei ha letto la sera prima di andarsene lo fanno diventare pem a prescindere

    IL PICCOLO PRICIPE di A. de Saint-Exupery : perché l'amore vero e incondizionato esiste, perché il tempo dedicato a qualcuno lo farà diventareimportante, prezioso e unico ricordo nel cuore

    RispondiElimina
  20. Fantastico! Ogni commento una perla! Gente davvero in gamba!

    RispondiElimina
  21. Mi sta venendo voglia di leggere o rileggere un bel po' di questi libri. Forse sto già migliorando?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma guarda, io ieri, per comprare il mio libro del primo dell'anno, che poi non ho trovato, mi sono reso conto che questa cosa è davvero terribile, per in libreria. Ne avrò visti 20 o 30 che, fino a prima erano libri che non mi dicevano niente, ma che adesso invece mi interessavano, perché per qualcuno erano PEM! per non parlare del terrificante senso di colpa quando vedevo certi classici, o certi super PEM... per dire: guardare Cecità mi del tutto insostenibile, finché non l'avrò letto.

      Elimina
  22. Io inserirei altri libri di Marukami Haruki, come LA FINE DEL MONDO E IL PAESE DELLE MERAVIGLIE e non mi dispiacerebbe:
    QUESTO BACIO VADA AL MONDO INTERO di Colum McCann
    GARGOYLE, non ricordo l'autore,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehi! non devi dire "io inserirei" devi mandarmi i tuoi 20 libri PEM! aspetto la lista :)

      Elimina
    2. E qui dei commenti postumi, di chi ha apprezzato molto i vostri e si è pentito di avermi dato solo una lista. E se volete l'anonimato, basta li mandiate a me via mail e li pubblico.

      MARTIN EDEN di Jack London, Passione senza compromessi.

      LA LUNA È TRAMONTATA di John Steinbeck, un inno alla libertà.

      FONTAMARA di Silone, per combattere le ingiustizie prima bisogna vincere l'ignoranza.

      BOULE DE SUIFT di Maupassant, la denuncia all'ipocrisia, classista, egoista e vile.

      CECITÀ di Saramago per vederci davvero come siamo.

      Elimina
  23. La pazza di casa, di Rosa Montero.

    è stata una botta vera di serendipità, dovevo ordinare un libro di scuola per la figlia su ibs e mi mancavano gli spiccioli per coprire le spese di spedizione, così ho cercato tra i reminders e ho trovato questo libro e le recensioni mi sembravano reali. E l'ho preso. E ho fatto bene. Non è un vero romanzo, più un'autobiografia ma la vita della tizia è davvero un romanzo, e lei scrive così bene... mi è piaciuto così tanto il modo di raccontare il suo rapporto con la scrittura, da usare parte di un buono libri che avevo vinto a un concorso letterario per acquistarne altri due suoi: Storia del re trasparente, e Lacrime nella pioggia. Quest'ultimo è un omaggio a Dick e a parte che è bello, chi ama Dick se lo deve leggere per forza secondo me. A proposito della Montero, un 25 anche 30 anni fa ero "maschilista" coi libri, prevenuto nei confronti di quelli scritti da donne, per fortuna si cambia, il che è sempre, o purtroppo solo quasi sempre, un bene. Se così non fosse stato, mi sarei perso la Montero e tante altre autrici eccellenti che ho avuto la fortuna di conoscere.

    American gods, Neil Gaiman

    sarà che mi ero appena letto pochi mesi prima I ragazzi di Anansi, che mi era molto piaciuto, ma questo libro mi ha incantato nella sua genialità, e allora ho capito pure perché mi aveva tanto colpito tempo addietro Nessun dove. Ecco, così ce li ho messi tutti e tre...


    Nei boschi eterni, di Fred Vargas

    tempo prima mia figlia dalla gita scolastica a Parigi mi aveva riportato Pars vite et reviens tard, altro romanzo molto ma molto bello, il primo che ho letto della signora Vargas, e così mi sono innamorato di lei. Poi un giorno nel mercatino vedo quest'altro sempre in francese e lo prendo di corsa. E mentre lo leggevo pensavo che questo spiegasse come mai non ho ancora trovato un Simenon che mi sia piaciuto, in lingua o tradotto. La classe è classe, checché ne pensino gli integralisti dei "classici", polizieschi o meno.

    Oceano mare, Baricco

    la prima volta che provai a leggerlo in treno lo buttai sul sedile di fianco dopo una decina di pagine, dicendomi: "che"?
    poi pensai che forse non era la giornata ottimale almeno basandomi sugli occhi sognanti di un'amica nel vedere la copertina tra le mie mani.
    Così un paio di giorni dopo ci riprovai, dicendomi che avrei fatto finta che quello precedente fosse stato davvero un giorno storto. Non c'è stato bisogno di fare finta...

    RispondiElimina
  24. - Levi, "Se questo è un uomo"
    È successo, e faremmo meglio a ricordare.

    - Levi, "La tregua"
    Anche questo è successo, coglie aspetti meno eclatanti rispetto alla permanenza nel lager, ma anche il racconto del lungo e tortuoso viaggio di ritorno è ricco di osservazioni che ci rendono migliori.

    - Euripide, "Medea"
    Anche 2500 anni fa c'erano sceneggiatori che scrivevano opere moderne, avvincenti, coraggiose.

    - Dick, "Ubik"
    Spesso, sfogliando un giornale mi scappa di esclamare "Io questo libro di Dick l'ho già letto". Spero che le porte di casa a gettoni arrivino il più tardi possibile.

    - Rowling, "Harry Potter" (saga)
    È moderno ed è già un classico. C'è tutto quello che serve a un ragazzo per crescere.

    - Tolstoj "Anna Karenina"
    Il ritratto della società è illuminante, sotto il pretesto della storia di passione.

    - Salgari "Il corsaro nero"
    A parte il personaggio inventato del Conte, è storia, e la storia fa sempre crescere. Soprattutto quando è appassionante.

    - Rodari "Il libro degli errori"
    Ci sono cresciuto, e penso di aver imparato da quel libro tutte le cose più importanti che so sugli sbagli della vita.

    - Orwell "1984"
    Uno dei classici della distopia, come tutto il genere ci mostra alcuni dei possibili rischi della nostra evoluzione. Siamo stati avvertiti.

    - Tomasi di Lampedusa "Il Gattopardo"
    Un libro fondamentale per noi italiani. Nessuno dovrebbe brandire una tessera elettorale prima di averlo letto.

    - Bunker "Cane mangia cane"
    Bunker è stato criminale. Bunker ci permette di capire il crimine e i criminali. Bunker ci fa crescere come nessun altro ha davvero osato prima.

    - Gibson "L'accademia dei sogni"
    Gibson era presente con i primi vagiti del Cyberpunk, che era fantascienza. Poi, a ridosso del Duemila, si è accorto che non era più fantascienza. Per chi si è perso la crescita della telematica negli anni Novanta (come i cosiddetti "nativi digitali" che spesso sono utenti inconsapevoli e un po' allocchi di pappe già pronte) fa bene un viaggetto in un mondo che allunga tentacoli in una realtà digitale e rende bene la realtà delle cose. Nessuno dovrebbe iscriversi a un forum o a Facebook senza averne fatto un ripassino.

    RispondiElimina
  25. I langolieri, di Stephen King


    l'ho ri-letto di recente in francese, sempre in regalo dalla bimba tornata da nuova spedizione oltralpe, dopo moltissimi anni dalla prima lettura nel tomo Quattro dopo mezzanotte, quello originale da quattro racconti non quello da puttane del due più due che propinano ora, e mi scusino le signore operatrici del sesso per aver preso in prestito l'appellativo, comunque, tornando in topic, è uno dei pochi che ho letto più di una volta e si contano veramente sulle dita di una mano, io che non rileggo mai... dopo tanti anni ho assaporato le stesse identiche sensazioni della prima volta, e siccome come ho detto si cambia, allora significa che è davvero una storia degna di essere immortalata, e questo è uno dei motivi per cui non rileggo mai o quasi... per paura di rimanerci male e di veder sfuggire tra le dita la magia di un tempo... qui è rimasta tutta invece, è magia vera...

    RispondiElimina
  26. In questi giorni non sono in grado di fare dei commenti (la salute se ne va...) ma un elenco sì:
    La fine del mondo e il paese delle meraviglie di Haruki Marukami
    Tokio Bleus "
    La valle dell'eden, di John Steimbeck
    Questo bacio vada al mondo intero, di Colum McCann
    Nessun dove, di Gaiman
    Gargoyle, di Andrew Davidson
    Una casa alla fine del mondo, di M. Cunningham
    I versetti satanici, di Rushdie Salman
    Libera nos a Malo, di luigi Meneghello
    London, di Rutherfurd
    L'ombra dello Scorpione, di S. King
    La zona morta "
    la saga di Harry Potter (7 volumi) di J. K. Rowling
    Ulisse di James Joyce
    Il Castello, di F. Kafka
    Un albero cresce a Brooklin, di B. Smith
    Metello di Vasco Pratolini
    Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi
    Il ragazzo morto e le comete di Goffedo Parise
    Le regole della casa del sidro, di Irving John

    RispondiElimina
  27. Inviata mail, dietro invito di Riccardo Sartori :)

    Moz-

    RispondiElimina
  28. Io ti voto pure: Mattatoio n. 5, Il cavaliere inesistente, Il gabbiano Jonathan Livingstone, la storia infinita, il mondo di Sofia, Se una notte d'inverno un viaggiatore e I ragazzi di Anansi!
    ^_^

    RispondiElimina
  29. Cristo si è fermato a Eboli: è un libro pazzesco, non proprio un romanzo, ma si può considerare tale in fondo. Se si vuole capire cosa sia la questione meridionale lasciate perdere i libri di storia e sociologia e leggete questo.

    Il giorno della civetta: Forse mi ha colpito di più per le note a fondo libro di Sciascia che per la storia in sé. Ma è un libro che si dovrebbe leggere almeno alle superiori, soprattutto dalle mie parti.

    Il signore degli anelli: è il primo e unico fantasy che ho letto. Ma è uno di quei romanzi che non riesco neanche a classificare. Dire che è solo un fantasy è riduttivo, rinchiuderlo in un genere mi pare quasi un'offesa.

    Finzioni: Ma si può dire che è PEM? La maggior parte delle persone ho l'impressione che dopo un paio di pagine lo abbandonerebbe, e anche io ne fui tentato. Forse in questo ti rende migliore, un lettore migliore dopo aver avuto la pazienza di leggerlo attentamente.

    1984: Una visione del fututo, che ora è quasi presente, impressionante.

    Le correzioni: Non so se in tanti lo troveranno PEM, lo è per me che scrivo perché mi ha fatto comprendere perché non sarò mai un vero scrittore.

    Un altro giro di giostra: Non so se rientra nella categoria dei romanzi, ma in fondo forse potrebbe. E' una storia, non c'è dubbio, anche se è autobiografica. Questo secondo me è PEM per tutti. Uno sguardo sulla vita e sulla morte, sulla guerra, sulla malattia, sui guaritori, sui guariti, che mi ha coinvolto parecchio.

    IL gabbiano Jonathan Livingstone: questo è un libricino che ho letto un mare di tempo fa. Quando non ero neanche un lettore abituale, figuriamoci se pensavo a scrivere. Oggi probabilmente penserei che è un libricino banale, scritto a posta per accattivare un lettore un po' facile. Eppure... Eppure i concetti di questa storiella mi colpirono e me li ricordo ancora dopo una ventina d'anni. E certe volte mi viene il trip di provare a mettere in pratica questi concetti.

    Peter Pan: Fantastico che questo scrittore non ha mai avuto né moglie né figli, perché leggendolo ci sono delle cose sui bambini che solo uno che li conosce a fondo può avere la sensibilità di scrivere. Molto meglio dei vari libri di pseudo/pedagogia che ho a casa e che prima o poi, appena mia moglie si distrae, brucio che mi occupano spazio.

    Alice nel paese delle meraviglie/Attraverso lo specchio: Ce lo metto, anche se penso che letto in italiano non da il meglio di sé.

    Il mondo di Sofia: Altro libro che forse giudicherei un po' stupidello. Eppure quando ho finito di leggerlo mi è venuta un sacco di voglia di leggere altra filosofia, materia che avevo sempre bisfrattato. Quindi se ora ne ho letta un po', il merito è di questo libro. E quindi, in qualche maniera mi ha reso PEM.

    Questi invece sono romanzi dei miei scrittori di riferimento. Non posso fare una lista di PEM che non includa romanzi di Calvino, Pavese, Murakami e Saramago, considerato che di loro ho letto tantissima roba. Per cui ho scelto quelli che tra tutti mi hanno colpito in maniera particolare.

    L'uccello che girava le viti del mondo
    Il barone rampante
    La luna e i falò
    Cecità

    RispondiElimina
  30. 1- Il signore degli anelli - Tolkijen - perché dentro c'è tutto.
    2- Il nome della Rosa - Eco - trama, storia, ambientazione e stile, meglio di così!
    3- 1984 - Orwell - sarà che l'ho letto alle medie, ma mi ha folgorato (letto per tutta la notte in treno durante il viaggio Catanzaro-Padova...)
    4- Cronache marziane - Bradbury - mi ha fatto capire il senso della fantascienza.
    5- Tutti i racconti di E.A Poe - mi hanno regalato la sua super-raccolta e dopo averla letta ho iniziato a scrivere (quasi) seriamente.
    6- Dieci piccoli indiani - Christie - il giallo perfetto.
    7- Delitto e castigo - Dostoevskij- ci sono quasi rimasto male alla fine, speravo in qualcosa di più drammatico, però il romanzo è notevole.
    8- Fight Club - Palahniuk - sono un patito dello stile dell'autore... è come se mi dicesse di osare.
    9- Una notte al drive in - Lansdale - quando scrivi bene, puoi anche raccontare stronzate.
    10 - Guida galattica per gli autostoppisti - Adams - straniante.
    11 - Don Chisciotte - Cervantes - ti prende per mano e ti porta via.
    12 - Il deserto dei tartari - Buzzati - mi ha insegnato ciò che non dovrebbe essere e invece è.
    13 - Ventimila leghe sotto i mari - Verne - ho sognato di possedere il Nautilus per tutta la mia adolescenza.
    14- Come Dio comanda - Ammaniti - a volte gli stereotipi calzano a pennello.
    15- Le notti di salem - King - architettura horror.
    16- 9 millimetri al giorno - Matheson - fantascienza al servizio della storia (o viceversa?)
    17- Shogun - Clavell - esotico e affascinante, entri in un altra cultura in un altro tempo.
    18- I cicli fantastici di Conan - Howard - epicamente weird!
    19- Il piccolo principe -Saint-Exupéry - lo capisci davvero quando lo leggi insieme a tua figlia.
    20- Cuore di tenebra - Conrad - quando lo leggi, vedi la tenebra.

    RispondiElimina
  31. - Touching the void - Simpson
    e non mi lamento più dei miei guai

    - Il signore degli anelli _Tolkien

    - Le tigri di Mompracem - Salgari
    il risveglio di ciò che c'è di selvaggio e nobile

    - l'ora di lezione - Recalcati
    la passione dell'insegnare: il libro diventa corpo e il corpo diventa libro

    - IQ84 - Murakami
    impossibile restare gli stessi dopo averlo letto

    - L'uccello che girava le viti del mondo - Murakami
    lenta insinuazione nella vita quotidiana e nel proprio modo di pensare, cambiamenti di prospettiva, vedere le cose diversamente, fare le cose diversamente

    - Jane Eyre - Bronte
    bellezza.... che non gusata mai

    -il maestro e margherita
    da giovani fa benissimo (anche da vecchi credo)

    - Storia del Principe Genji _ Murasaki Shikibu
    arricchirsi con una sensibilità molto diversa da quella occidentale

    - Il barone rampante - Calvino
    ricchezza...

    - Il conte di Montecristo- Dumas
    vendetta, pazienza, determinazione, persistenza...interessanti qualità da imparare

    - i tre moschettieri - Dumas
    passione, amicizia, giustizia, avventura...

    - Giochi sacri - Vikram Chandra
    - un lampo sul mondo, molto istruttivo e bello

    - La chiave a stella - Levi
    risveglio di tante emozioni interiori

    - la via per l'Oxiana - Byron
    risveglio della passione per il viaggio e i luoghi sconosciuti, bellezza descrittiva

    - L'ombra del massaggiatore nero - Sprawson
    tutto attorno al nuoto e all'acqua in tutti i modi possibili, imprese, traversate, letteratura poesia fotografia terme film storia

    - Il grande gioco - Hopkirk
    perchè puoi capire tante cose accadute in medioriente

    -Cuore di tenebra - Conrad
    sarei cresciuta peggio senza averlo letto

    RispondiElimina
  32. Ci sarebbe da dire molto su ognuno, ma preferisco esprimere un pensiero soprattutto sugli autori che non erano ancora in lista. Al di là della mia spiccata preferenza per il fantasy, è questo che ho visto nell'idea di "libro per essere migliori", quel libro che nutre l'immaginazione. Che ti fa vedere cose che non esistono, ti sorprende ma allo stesso tempo te le descrive in modo tale da essere assolutamente plausibili. E' soprattutto il caso di Stroud, almeno per quanto mi riguarda, mentre la Funke e Cicchetti fanno vivere una dimensione più onirica, che ugualmente fa sentire "meglio" perchè apre la mente su altri mondi e anche se razionalmente sai che non esistono, quando ti ci immergi leggendo si materializzano e ti danno l'impressione di affacciarti per un attimo su un quadro più grande. Altre volte, poi, scopri che la realtà a volte può essere anche più assurda e contorta della fantasia, come nel caso dell'Ipotesi del male o di L'amore bugiardo, quei libri che chiudi ed è difficile non sentirsi migliore di quei personaggi dai modi di fare un po' folli. E mentre alcuni di questi PEM sono meraviglia, altri ti fanno vedere la realtà da altre prospettive, e poi ci sono quelli che attraverso la meraviglia in realtà strizzano l'occhio... alla realtà, come Adams o Pratchett che è il mio autore preferito. Insomma, non credo di aver espresso chissà che concetti nuovi, ma è effettivamente quello che sento dopo aver letto libri simili, il "meglio" che sento è proprio questa percezione dell'irreale che, non saprei spiegare bene perchè, ti fa guardare il reale in modo diverso.

    RispondiElimina
  33. La moglie dell'uomo che viaggiava nel tempo: Se non ti è capitato di leggerlo, fallo. Mi è rimasta una lieve sensazione di angoscia per una settimana intera dopo averlo letto. Mentre lo leggi, segui la storia che è molto interessante, ma quando hai finito cominci a fare tutta una serie di riflessioni sui rapporti di coppia, nonostante sulla carta sia una specie di romanzo di fantascienza. Comunque appartiene a quella categoria di storie che per l'ampiezza che hanno non si meritano di essere relegati in un solo genere. Inoltre, questo romanzo è uno dei pochi che io ricordi quasi per intero (ricordo perfino nome e cognome del protagonista!). E ogni tanto mi sorprendo ancora a pensarci.

    Non lasciarmi: praticamente vale quanto detto sopra.

    La strada: Questo credo lo apprezzo per due cose su tutte, uno per come scrive McCarthy, e due per il rapporto padre/figlio, argomento che da qualche hanno, che ci posso fare, fa breccia su di me. Magari lo leggevo cinque o sei anni fa non mi faceva lo stesso effetto.

    Se questo è un uomo: Ce l'ho fresco fresco, lo sto finendo adesso. Che vuoi che ti dica, ovvio che fa riflettere. Ma ti dico che di solito non digerisco bene tutto ciò che parla di ebrei e campi di concentramento, mi pare un modo troppo semplice per fare breccia nei sentimenti delle persone. Però qui Levi racconta e commenta le dinamiche all'interno del lager senza esagerare nel trasmetterti il pathos e la tragedia che questo argomento si porta da sé, e compiendo uno studio che è quasi antropologico.

    Cent'anni di solitudine: Che bello che è l'ultimo capitolo. E' un gran bel romanzo. Non lo so se dopo ci si sente migliori, però mentre lo leggi ti immergi nella storia di Macondo e quasi non ci pensi che quel luogo non esiste, eppure la sua storia somiglia tanto alla storia di qualunque altro paese.

    RispondiElimina
  34. Quanti titoli ci sono nella lista? Dovresti selezionare 100? Boh!
    Ho cercato... forse c'era... ma Dune di Frank Herbert. c'è?.
    Io credo di aver letto la serie negli anni sessanta e rimasi così colpita che per anni non lessi più nulla di fantascienza.
    Aggiungerei anche Preghiera per un amico di John Irving (grande scrittore)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si che c'è, con tre voti nella lista dei forse cento, nell'altro post. qui ci sono solo gli inseguitori, i fuggitivi sono nell'altro posto :)

      Elimina