Etichette: , , , ,

"Cutter" di Cinzia Bettineschi (epub)***

Bello!
Mi è piaciuto! E ve lo dico subito: così li dovete scrivere gli ebook, almeno per chi legge come me. (no, non intendo per chi legge guidando, intendo più che altro per chi abbina la lettura digitale e quella cartacea e la prima la fa in occasioni sgaie e volanti - tipo guidando :)
Comunque vorrei rassicurare l'autrice, che non gradiva che mi schiantassi leggendo il suo ebook (o forse non gradiva mi schiantassi in generale, non ricordo) e quindi, quando mi ha chiesto di leggere Cutter recensirlo mi aveva più o meno vietata di fare il driving-reader. Io ovviamente me ne sono guardato bene dal fare una cosa sensata e a parte pulire le ragnatele da un paio di specchietti d'auto altrui, mi è andata bene anche stavolta.

E soprattutto perché questo racconto, questa novella, è proprio quel tipo di novella che tanto avrei bramato quando - chissà se ancora c'è qualcuno all'ascolto - con un manipolo di mariuoli scriventi tentai di gestire l'avvio di una collana di novelle.
Dico questo perché siamo di fronte a una storia nera, agile, lunga il giusto, divisa in capitoli di lunga misura, con un'idea nella trama, assenza di fronzoli letterari, e un'idea nella gestione narrativa. Nessuna di queste cose è nuova e nessuna è straordinaria, ma perseguite con criterio e una certa umiltà direi che hanno dato buoni risultati.

Andiamo per ordine. L'idea narrativa, per cominciare, è semplice. Alternare i punti di vista, quello dell'ispettore, che sta indagando su un morto castrato male, in un certo ambiente strano, e quello del chirurgo, che poi è il soprannome di un quasi laureato che però col bisturi ci sa fare, quando c'è da fare interventi in quel sottobosco che parte da tatuaggi e piercing, arriva alla vasectomia, con tutto ciò che ci sta in mezzo. Ecco... un'idea semplice, anche rischiosa, se vogliamo, - e in effetti commissario e chirurgo parlano un po' troppo uguale, a volte - ma efficace, e quindi l'alternanza dei punti di vista te la godi e ti porta a voler subito leggere cosa succede, nel capitoletto successivo.
Capitoletti 6 o 7, non ricordo, che hanno tutti un piglio citativo e/o ironico, (che ne so, il primo nullo non si scorda mai, per dire uno) e che sono esattamente della lunghezza giusta per essere letti da casa mia al lavoro. Insomma... due giorni e mezzo ho letto tutto. :)
E l'idea nella trama? Ah sì, ve l'ho praticamente già detta: non immaginavate che ci fossero club privati e segreti in cui uno potesse spettacolarizzare un'operazione chirurgica di tipo, diciamo, sessuale? Ebbene, immaginatelo, anche se le cose non sono proprio come dico e lo potete scoprire leggendo, ovvio, così come scoprirete chi è, che ha fatto fuori il borderline di turno in quel modo bruttobruttobrutto. E poi, ma non ditelo in giro, che lui non lo sa, la figlia del commissario se l'intende proprio col Chirurgo, ovvero il primo sospettato dell'omicidio. 

Concludiamo, quindi: una novella che, non in modo pretenzioso e senza voler fare il passo più lungo della gamba, mescola in modo gradevole ed equilibrato una storia un po' gialla, un po' noir e un po' splatter. E tra l'altro, Cutter confesso essere uno dei primi ebook Delos che leggo (ed è una colpa, visti tutti i racconti di amici scrittori che pullulano in quella zona) ed è una buona produzione. Approvato! Cinzia promossa e lettura consigliata. Ah, e non fatevi trarre in inganno dal titolo, che per me, da sempre, vuol dire taglierino... è più al bisturi, che dovete pensare. :)

3 commenti:

  1. Grazie Gelo! Sembra che ti abbia spedito anche una mazzetta di soldi insieme al racconto. E per inciso non è andata così, giuro. Il mio conto in banca è troppo a secco per poter sperare di ricorrere alla corruzione...

    RispondiElimina
  2. tranquilla! essendo più povero di te, il mio conto è florido, ma in segno negativo, l'ho fatto solo per tentare di scroccare una birra :D

    RispondiElimina
  3. Bella rece, simpatica, accurata ma veloce.
    Ho letto anch'io Cutter e codivido le tue impressioni.
    CiauZ! :-)

    RispondiElimina