Etichette: ,

Muri di chimere selvagge

Sì, è il primo titolo che mi veniva in mente, ma oramai, che sono un poeta visionario l'avete imparato.
Non avevo voglia di fare questo post, o per lo meno non come andrebbe fatto.
E allora lo faccio a modo mio.
Sono le 18 e 43, è sabato, il psa di mio papà è triplicato e lunedì sarà da cercare di nuovo altri mali in altri tessuti, io sono per un po' senza patente, a pallone abbiamo vinto due a zero, non ho ancora la più pallida idea di cosa scrivere per il cartello per lo stadio, quelli dell'ospedale di Gemona non hanno ancora chiamato per operare per le vene di mia madre, i gattucci maledetti non si fanno prendere né tantomeno fotografare, ho mangiato le noci sgusciate dentro la nutella e ho bevuto 4-5 birre e ora, nel dolce tepore di casa, un vodkalemon gelato, attendendo che una donna passi a prendermi per farmi la pizza. Insomma... è una splendida giornata, viva e pulsante come molte altre, e io sono felice.
Credo che stasera guarderò happy feet, e poi spero di leggere un po', senza addormentarmi. Ah, sto ascoltando un remix dei depeche mode dal tubo, walking in my shoes, ed è una canzone che mi è sempre piaciuta.

Non amo molto queste cose, e fatico a farle, però mi fa molto piacere, ugualmente, che gente come il Nick mi inviti a farle. E' che io ho una gestione del blog piuttosto spontanea, personale. Mi serve per fissare i pensieri, e mi piace condividere le cose belle quando si trova qualcuno che le apprezza come me. Però sono molto poco attento ai clic, ai feed, alle statistiche e a tutte quelle cose che mandano in brodo di giuggiole i blogger. Insomma... tutto per dire che mi riesce difficile guardarmi indietro, in riferimento al blog. 
La vita è altrove, lo è sempre stata. A cominciare dalla macchia di sperma sul mio copriletto di ieri notte, dalle belle tette di maria e dalla splendida voce di Cornell, che a distanza di tanti anni, e per quante cazzate faccia, continua a stregarmi. Esistono i destini, penso, ed è bello trovare il proprio, dovesse essere anche schiacciare pulci ai gatti a nove code. :)

Ma vediamo di scrivere questo post che non servirà a nessuno :)
Allora, la prima domanda è "Il post il cui successo mi ha sopreso maggiormente". La risposta è non lo so. Il post di successo sono quelli del fun cool! ma non mi sorprende, perché mi sono impegnato a coltivare l'idea. E poi, onestamente, non so nemmeno cosa vuol dire avere successo, per un post. Una volta, non so chi, mi commentò dicendo "era proprio il libro che cercavo, se non fosse stato per questo post non l'avrei comprato". Ecco, questo è un post di successo, senza dubbio.
Poi la seconda domanda è "Il post più popolare". Be', qui per fortuna non devo fare niente. Ci pensa google. Il post più popolare è la classifica del Fun Cool! 6, e comunque potete leggerle tutte nella mia nuova pagina, Gelofigate, ancora in via di aggiornamento.

Ah, sì, a propostito. Avete visto che ho cambiato un po' le pagine del blog. Ho ficcato i link ai miei racconti da leggere, che reputo inutili, tutti nella pagina della gelografia. Ho tagliato un po' di cazzate e ho abolito la pagina dei blog, che non riesco a tenere aggiornata. Adesso sto facendo via via l'elenco dei libri di cui si è parlato su questo blog, che cominciano a essere tanti, e la pagina delle gelofigate, appunto, che almeno non faranno scomparire nel melassa dei post passati le figate accadute in questi luoghi del web.
Dunque, dove siamo rimasti... ah sì, la terza domanda (intanto sto ascoltando Florence and the machine, mai ascoltata? provate dai) che è "Il mio post più controverso". Boh... forse quello del Capctha... non so. Ma ora non ve lo cerco, e poi ho visto che continuate a mettere il capchta, e allora andate pure a quel paese. I blog col capchta li leggo ma non li commento. :)
Quarta domanda!
Dunque... Il post più utile. Ah, be' quello sui 100 libri per sembrare fighi. Ho imparato un sacco di cose scrivendo quei post, ho scoperto curiosità e libri e autori che non conoscevo. E sono più figo, altro che sembrarlo!
Quinta: "Il post che non ha ricevuto l'attenzione che ha meritato". Nessuno, ovvio. Questa domanda è un ossimoro, perchè siamo nel web e se uno ha ricevuto certa attenzione è quella che si è meritato. :)
Sesta domanda, mentre sto ascoltando i Cage the elephant (guardatevi quanto è bellino questo video, ve ne prego), dunque... Il post più bello. 
Eh? Cioè, questo me lo dovete dire voi, cazzoni che non siete altro. Io li scrivo, i post, mica passo il tempo a rileggermeli! Passiamo alla settima va, che mi pare sia anche l'ultima e io mi devo preparare e vestire come un umano. Il post di cui vado più fiero. Mmm... non so. Non credo si possa andare fieri di una cosa scritta su un blog a meno che non la leggano almeno qualche decina di migliaia di persone. Io vado fiero di altre cose, per esempio di aver fatto investire due vigili, in queste ultime settimane, ho di aver fatto piangere con le parole, o anche dell'anticipo di oggi, sul numero dieci avversario. Robe così... Si, insomma... come vi ho già detto, la vita è altrove, ed è un piacere cercarla. ;(
Bene... vi lascio con un video. Una canzone che mi piace. Domani farò un po' di chilometri di corsa, usando come scusa la non-patente, e credo che l'ascolterò. 


Ah, dimenticavo, dovrei lanciare ad altre sette persone questa cosa delle domande sul loro blog, ma non lo farò. Scopate, che è meglio! :D

Edit: siccome so che siete curiosi, mi par giusto aggiornare il post con la foto del cartello allo stadio. :D

12 commenti:

  1. sei quasi agghiacciante, stronzone.
    sorvolando sulla macchia di ommiodiononcidevopensarechevisioneschifosa sul tuo copriletto, direi in effetti soltanto una cosa: le tue risposte alle domande di nick erano le uniche che potevi dare, proprio perchè usi il blog in maniera così spontanea da rendere quasi inutili domande di quel genere.
    è come chiedere a un attaccante qual è stato il suo gol più bello. tutti i gol sono belli, magari ricordi alcuni più di altri ma non ci badi, perchè un gol, bioparco, è un gol e per un attaccante è questo che conta: giocare e segnare.
    (ok, e ti dico che sei un buon attaccante. non rompere il cazzo dicendo che nella real life sei difensore, è un altro tipo di paragone e comunque come difensore sei scarso, tiè).
    detto questo, sei il solito stronzone, ma non del tutto: vado a seguire il consiglio in calce al post, buon week end anche a te :)

    RispondiElimina
  2. Per me i post più utili sono quelli con la musica.
    È una delle tante cose che non conosco per niente, quando la trovo qui ho qualcosa da ascoltare e certe sono proprio belle :)

    RispondiElimina
  3. Bene: un ottimo consiglio. Non alla portata di tutti. Detto senza invidia e senza rimpianti.
    Ai miei tempi ( e daje!) lo slogan era: fate l'amore e non la guerra. Ma una scusa per scopare si è sempre trovata, per la gioia dell'umanità. Quale sarebbe oggi il contraltare di una sana scopata? Questa è la domanda da porre ai blogger. Sarei curiosa di seguire il sondaggio.

    RispondiElimina
  4. omologazione e ignoranza, credo
    ma suona male
    "fate l'amore e non l'omologazione"
    senti che brutto?

    fate l'amore e non l'ignoranza
    brr
    anche peggio
    ecco perché diventiamo sempre più ignoranti e poveri di spirito :)
    ci manca lo slogan!!1

    vampiro, bioparco, organizza un calcetto e ne riparliamo, su chi è scarso e chi no :D

    michi!
    ti stimo!
    finalmente qualcuno che apprezza i miei post musicali! evviva!!! :D

    RispondiElimina
  5. Una scopata in testa a chi non tifa affinché quel psa si riduca di tre volte, e quelli di Gemona si diano da fare.

    RispondiElimina
  6. Incrocio le dita, stammi bene.

    RispondiElimina
  7. Ehi, stop ai messaggi di bontà eh, che i miei stan così da prima che aprissi il blog e io non devo guidare per lavorare :)))
    piuttosto, stavo pensando che è vero che le domande perdono di senso nel momento in cui il blog è una propaggine spontanea del tuo essere... già. Vampiro, hai detto una cosa intelligente, hai un problema! :D
    Comunque ho un idea per il cartello per lo stadio! lasciatemi operare...
    ah ciao angelo!

    RispondiElimina
  8. @ Gelo - perché fraintendi? psa sta per pisello senza altezza e quelli di Gemona per castellani senza Castello.
    Quanto a un'automobile con autista... ma non sarai mica un dipendente della Ardens, spero.
    Mandi.

    RispondiElimina
  9. @Frank
    ahahahaha
    maladet! :)
    ma jo no vuei veti te come autist, si no tu vegni a cjolmi cu la Olds di Marlowe!!!

    RispondiElimina
  10. Geluti, intant ti ai pene lassat dos bistecutis a cjase di chel Salvadeat cal teorizze e al fas cartei, daspò ti ten sot mire.
    Ciao.

    RispondiElimina
  11. I tuoi post più belli sono senza dubbio quelli accazzo come questi. Ti stimo!

    P.S. Salutami Maria!

    RispondiElimina