Etichette:

Cose che servono, comunque a qualcuno

Non credo che il messaggio di un blogger, per quanto o letto o rimbalzato, possa cambiare le cose, quando altre forze le hanno portate a certe situazioni.
Il pagliaccio che se n'è appena andato ci rassicurava che gli alberghi e i ristoranti erano pieni, ma io sono 2-3 anni che sento amici di web e non di web (me compreso) avere difficoltà al lavoro, o finire in cassa integrazione, o in mobilità o veder l'impresa per cui si lavora chiudere baracca, a volte in situazione disperate.
E allora, dicevo, anche se non credo che un messaggio su un blog possa cambiare qualcosa, resta il fatto che le cose si fanno perché servono a qualcuno, e in questo caso, quel qualcuno è Nick.
Quindi, questo post, breve e non-letterario, che anticipa il Mostroscopo, con il mio Non dimenticate gli operai della Pansac, lo faccio solo per lui, così, perchè che spero che in un modo o nell'altro la situazione gli si risolva bene e per dirgli che okay, non posso fare molto, ma pensarlo e dedicargli queste righe sì, certo che posso. 
Che poi, non è solo lui, ad avere problemi di questo genere. E mi sa che è meglio che teniamo duro un po' tutti, da qui in poi.

4 commenti:

  1. Grazie vecchio mio. Le ultime notizie da Roma non sono incoraggianti ma adesso attendo di capirci di più io per primo.
    Quello che è stato fatto è importante perchè mi avete fatto sentire meno solo, e lo stesso vale per i miei colleghi.
    Tra stasera e domani dovrei avere un quadro più definito.
    Qualcosa è cambiato per sempre, però.

    RispondiElimina
  2. Un filosofo ti direbbe che tutto ciò che cambia, cambia per sempre, ma io mi accontento di dirti di tener duro, vedi come va, e poi avanti!

    RispondiElimina
  3. Gelo, Nick; da qualche parte bisogna pur tracciare una riga, dire 'da qui non facciamo più passare sotto silenzio le cose'.
    Serve? Non serve? Domanda interessante ma in fondo secondaria. E' sempre meglio fare che non fare.

    RispondiElimina
  4. E' come comperare il biglietto della lotteria, non serve a niente però se non lo fai serve ancora a meno.
    Non sei rimasto a guardare senza fare niente: per poco che sia ti sei mosso.
    Se no, se è sempre tutto inutile e tutto la stessa cosa, tanto vale darsi fuoco, come diceva qualcuno.
    (La frase originale prevedeva l'utilizzo di un razzo).

    RispondiElimina