Etichette: , ,

Happeninghi, disorganicità e una cosa seria

Questo post era già qui
ma google se lo è mangiato
e gian me l'ha rimandato
e allora lo rimetto
però senza grassetti
così è più magro
senza corsivi
così lo leggete con più calma
e senza link
così non lo vede nessuno...
magari stanotte vi parlerò di qualche libro va...


Oggi ho fatto una corsa.
No, lo so che non vi interessa, ma a me interessa.
Avrei anche un paio di libri, qui, letti da poco, tipo, per dire, Londra in fiamme del buon Joe R. e la mia scoperta tardiva di C.A. Smith, con Zothique, ma non mi va e vi parlo d'altro.
Dicevo dunque, della corsa.
Facendo una corsa, oggi, ho provato un sacco di cose. Ma proprio tante, tutte con una corsa sola.
Le scarpe prese da decathlon a 40euri, per esempio, e le mie caviglie, e soprattutto quel cazzo di muscolo strappato della coscia che ormai da un mese e passa mi impedisce di fare tutto e sono parecchio ienabondo.
E poi ho provato pure l'ipod shuffle, che mi sono comprato come buon auspicio.
Bene... niente ha funzionato bene, né le caviglie, né la coscia, né l'ipod (forse le scarpe, sì, quelle abbastanza), ma alla fine non è andata nemmeno male, e quindi mi accontento.

Ho fatto anche delle riflessioni, su alcune cose.
Non ve le elenco tutte, ma vi lascio quella sull'ipod.
Avevo capito subito che questo aggeggio non faceva per me. Ci ho litigato una settimana, prima di arrendermi all'idea che i ggiovani, adesso, hanno smarrito del tutto il concetto di disco.
Questo aggeggio sembra fatto apposta per infilarci le canzoni, ma non per infilarci i dischi. Per me, che da ggiovane arrivavo a lasciare le tizie perché magari mi registravano una cassetta mettendo l'ordine delle canzoni accazzo, è impossibile abituarmi a non pensare a un disco come prodotto unico, diverso dalla somma delle sue canzoni. Insomma... continuo a pensare, se uno incide un disco con certi pezzi in un certo ordine ci sarà un perché, no? Non pretendo mica che tutti siano dei concept album, ma almeno di poterle ascoltare di fila quando dico io, queste canzoni...
E invece si arriva al paradosso, con questo itunes del cazzo, per potermi ascoltare il buonissimo disco dei Foo Fighters, di dovermi fare le playlist di un disco solo...
Vabbè, ma non è di corse e ipod che vi volevo parlare.

Vi dovevo dire, tanto per cominciare, del sabato 21 maggio, che ci sarà il pomeriggio-sera di Edizioni XII a Medolago, che non ho idea di dove sia ma ci devo andare.
Vi copincollo qui sotto il programma, perché oggi la pigrizia mi ha mangiato le scarpe:

Alle ore 15.00, alla Libreria Fluttuante, in Via Italia 1, a Medolago, presso il Centro Commerciale Europa 2000, ci sarà una chiacchierata sul catalogo di Edizioni XII, in compagnia di molti tra gli autori e redattori, tra cui Daniele Bonfanti, Davide Cassia e Stefano Sampietro, David Riva, Alberto Priora, Luigi Musolino, Raffaele Serafini e tanti altri. Non mancheranno gli artisti di Diramazioni, che esporranno le loro tavole in formato 50 x 70.

Alle ore 17.00 entrerà in scena l'Aguzzino, colui che metterà alla prova il talento e la capacità di improvvisazione di ciascuno dei volontari presenti per una sessione live della gara letteraria più veloce del web. Minuti Contati: un tema, una pagina, due ore di tempo per scrivere il miglior racconto della giornata; in palio premi targati Edizioni XII.

Alle ore 20.30 ci si sposterà all´Osteria Bacco Matto, in Via San Giovanni Bosco 40B a Bergamo, per una serata con menu a base di specialità bergamasche e prodotti tipici, durante la quale saranno premiati i racconti vincitori (e non) della sesta edizione del concorso letterario Fun Cool!


Poi, vi volevo dire che oggi, grazie a una premiata del fun cool! (grazie Giuliana) ho scoperto che sui miei pensieri di gelo non potevano commentare gli anonimi!
Maccazzo, dico io, ma come ho fatto a non pentirmene prima? Io che sono un tutore del commento libero e anonimo, soprattutto quando è un insulto, impedisco di commentoare sul mio blog? Sono veramente un idiota... Comunque ora potete commentare.

A proposito di pensieri di gelo e premi del fun cool!
Ho spedito tutti i libri e a qualcuno sono già arrivati, se non vi arriva... beh, è colpa vostra, che probabilmente vi siete mangiati il postino :)
Inoltre sto consegnando pian piano anche gli altri premi, che non vorrei che pensaste che il Fun Cool! è un concorso poco serio. Ieri per esempio ho consegnato quello alla vincitrice del pensiero di gelo, che ha gentilmente finto di gradire... Grazie Cyb. :)

Poi... che altro? Sto leggendo "Il vangelo secondo Gesù Cristo" di Saramago ed è una figata, okay... sì, non sono ancora nella parte bella, ma le avventure di questo ragazzetto sono fighe, lo ammetto. E poi Saramago... diomio, che classe immensa. Uno che non va mai a capo, usa il discorso diretto, usa pochissimi punti eppure mantiene una leggibilità meglio che un fumetto. Ma non facciamo spoiler dài.

Ah, non so perché oggi mi sta uscendo questo post così disorganico.
Anzi, lo so, invece.
Perché cercavo un po' di scuse per lasciarvi con una cosa seria, che mi è capitato di leggere sul blog neo-nato di Elvezio. Non ho il tempo materiale di leggere tutto. Ho letto il suo post, che è piacevole e vi consiglio, ho letto velocemente il sito "il corpo delle donne" e poi mi sono guardato il servizio, che vi embeddo qui sotto.
E' un ottimo servizio, e dà voce e molti dei miei pensieri.
Di solito ignoro, rifuggo, non guardo, a volte denigro. Ma ignorare è pericoloso, di questi tempi, e quindi spendete questi venti minuti per guardare il video, magari leggervi l'articolo di Elvezio e darvi una guardata al sito e a qualche commento su Il corpo delle donne.
Se vi va diffondete, e magari fate due cose sane in più, nei prossimi giorni: lasciate spenta la TV e andate a votare i Referendum. Da qualche parte, bisogna pur cominciare, no?


16 commenti:

  1. di C. A. Smith, leggi anche Averoigne.
    Per quanto riguarda il post di Elvis ha fatto non bene, benissimo. Sui referendum sto già facendo la campagna con tutti i miei amici per farli andare a votare, sarà dura ma come dice giustamente qualcuno non far niente sarebbe peggio.

    RispondiElimina
  2. sì, ma la campagna che giro adesso pro referendum è del tutto sbagliata

    a votare il referendum si deve andare.
    e non per votare sì.
    ma semplicemente per votare no, se uno pensa no

    comunque di CA Smith più avanti recupererò altro, è che porcapassera, devi proprio scovartelo nei meandri della rete... ma ne vale la pena

    RispondiElimina
  3. Uè stupideiro!
    Guarda che io... guarda che ho...
    Oh insomma, non te lo dico neanche, hai già capito!
    :D

    RispondiElimina
  4. Di Smith ho letto Z e A e alcuni racconti e poesie, e confermo che è materiale interessante assai, che ti aiuta a ridefinire o aggiungere sfaccettature ai concetti come "fantastico", "fantasy".

    Sull'evento di sabato non dico nulla se non che sarà fotografo e quindi sai cosa ti toccherà... anzi ora ci faccio pure un post :)

    RispondiElimina
  5. Lieta di essere stata di qualche utilità :-) Giuliana

    RispondiElimina
  6. Sabato posso partecipare via mail?

    Di palo in frasca: avevo tolto dal mio blog il filtro comesichiama.
    Oggi mi è arrivato un enorme commento in cirillico. Inquietante.
    Ho rimesso il filtro.
    gloria

    RispondiElimina
  7. Se posso vengo (anzi partecipo che se usi il verbo venire, sai, il sessismo e cose) nel bergamasco anche solo per vederti ridotto a una larva alcolica, caro il mio sportivone.

    Sai cosa potresti fare? Andare a correre mettendoti a tracolla lo stereo di casa con tutto il vinile compresi gli EP e i favolosi anni Ottanta, un generatore dietro e un bel paio di cuffione giganti, ecco sì così fai anche più sudore e fatica...

    Saresti proprio un belvedere va'...

    RispondiElimina
  8. eh, caro, niente larve alcoliche che ho il rientro in nottata... ma se vieni vedere la tua faccia di chiulo rivaluterà verso il resto del mondo la mia faccia di chiulo, e quindi sei il benvenuto :)

    RispondiElimina
  9. Riposto il commento, per come me lo ricordo. Grazie piattaforma blogger. :(
    Di Clark Ashton Smith leggi anche Averroigne, dei referendum poi bisogna fare propaganda il più possibile.
    Comunque la si pensi.;)

    RispondiElimina
  10. Pienamente d'accordo su tutto, soprattutto sui Foo Fighters! ;)

    RispondiElimina
  11. Foo Fighters Rules!
    Mica cavoli. :)

    RispondiElimina
  12. Oh sì cazzo
    questo disco è proprio figo,
    gradevole senza tante menate
    ci restano solo loro mi sa :)

    RispondiElimina
  13. Davvero! Mi spiace solo che non facciano un tour. Ma mai dire mai! A giugno sono al festival di Rho, ma a me i festival non convincono... ;)

    RispondiElimina
  14. idem guarda
    no festival
    che non ci ho più l'età...
    però chissà, magari lo fanno...:)

    RispondiElimina
  15. Fino ad agosto ariazza. Magari ci scappasse una data autunnale ad Assago... Ci vado a piedi! ;)

    RispondiElimina
  16. Certo che bisogna votare, fino a che si può!
    La TV l'ho buttata via da un sacco di tempo, però non è per forza un bene... ci sono troppe cose che sfuggono. Se ascolti sempre i GR quando vedi un TG ti prende un accidenti, davvero. Quelli sono troppo importanti... vabbè che si possono guardare anche su internet.

    RispondiElimina