Etichette: ,

Non si esce vivi dagli anni novanta?

Lo sapete, noh? Ogni tanto vi tedio a parlarvi di dischi e canzoni anche se voi non mi cagate mai.
Ma non mi arrendo e vi rompo lo stesso con le mie musicazzate! :)
(Anzi, temo di scambiare la causa con l'effetto e forse è proprio perché non mi cagate, che vi rompo.)
Ordunque!
Tanto per cominciare recuperatevi subito il disco dei Local Natives.
Il disco si chiama "Gorilla Manor" e già vi ho rotto le palle dicendovi che la canzone "Aeroplanes" era la più bella del 2010. Beh, non solo ve lo confermo, ma pure tutto il disco è bello. Ma proprio bello bello che te lo ascolti ti rilassa non ti stufa e pur essendo tutte canzoni diverse va a finere che non ti accorgi nemmeno che è finito e lo vuoi riascoltare. Insomma, fidatevi una buona volta, eccheccazzaccio.
Se non siete convinti da Aeroplanes allora ascoltatevi anche questa qua sotto:

Poi, passiamo ad altro. Altri dischi. Dischi che sto ascoltando.
Il nuovo Baustelle. Ora, con tutto il bene e la simpatia che questo cantiere tedesco mi suscita, beh, il disco è un lagna. Qualche bella cosa c'è, okay. Il fatto è che Amen è un disco bello e riuscito. Anche la malavita lo era. E sono due dischi diversi. Diversissimi. E anche il Sussidiario era diverso. "I mistici dell'occidente" invece mi sembra un disco fatto con gli scarti di Amen. Vi prendo qualche canzone, per dire. Le Rane. Le rane è una bella canzone, una canzone che piacerà. Ma sticazzi, è la solita canzone alla baustelle e io dopo due ascolti mi sembrava già di aver sbagliato disco e di star ascoltando il precedente. Idem per il singolo. Idem per quelle parti noio-spocchiose con l'organo gneugneu e gli archi gnaua-gnaua. Insomma... no. Non mi sta piacendo.
L'unica che con i suoi innesti western alla mezzogiorno di fuoco non mi risulta indigesta è proprio quella che dà il titolo all'album, ma devo capire se è per l'augurio "questo branco di coglioni sparirà"

Altro disco che invece vi consiglio è quello con dentro l'inedito di Jimi Hendrix, Valleys of Neptune.
Tanto per cominciare perché quel singolo è un pezzone. Bello davvero. Ascoltatelo un paio di volte, che vi fa bene. E poi tutto il disco è bello. E' un disco pulito, che ti fa venire voglia di riascoltare i vecchi Hendrix però per pigrizia riascolti questo. Tra le operazioni post-mortem questa la reputo riuscita.

Nota negativa per Erykah Badu. Io ho un debole per la Badu.
Baduizm è un disco che non mi stanco mai di ascoltare. E' un disco da scopata tranquilla e perfetta. Ed è anche un bel disco. Però sticazzi, anche lei. Lasciamo stare la querelle del video di lei col culone e la patata portata a passeggio per le strade di Dallas dove di solito si fa il tiro al bersaglio ai presidenti che si trombano attrici famose bionde con nei. Quella è messa in atto dai soliti bigotti e non mi interessa. Il fatto è che il disco è sempre quello. Ameryca part One mi piace, lo ammetto. All'inizio mi annoiava, poi mi annoiava ancora, ma in modo bello. Alla fine mi rilassava. Però questo Amerykah part two... insomma. Basta. E' sempre la stessa canzone Erykah! E' inutile che tiri fuori la patata, la canzone è sempre quella!
(per la cronaca, il video con la patata lo guardate sul suo sito ufficiale, ma tanto non si vede niente. Piuttosto guardatevi i due che lei ha omaggiato, ve li metto qui sotto):


E per finire parliamo anche di altre cose.
Non si esce vivi dagli anni '80, cantavano gli After. Può essere, il fatto è che non si esce vivi nemmeno dai novanta. Non so se sia un bene o un male, so però che ci va bene così. Noi figli pseudograngiani (no, non centra Lagrange) ogni volta speriamo in qualcosa che siamo consci non può tornare.
Non importa. Ascolteremo e ci faremo sopra due sospiri.

Del nuovo tour dei Litfiba già sapete. Se volete vi posso anche dire che vengono a Majano, a sagra. Cioè, nemmeno paghi per andarli a vedere. Cioè, insomma. Io credo che se non è di sabato o domenica sera... beh, sì, credo che ci andrò. A me Piero fa simpatia. Pena, ma anche simpatia.

Ma non è di questo che vi volevo parlare, ma di altre due cose che girano in radio in questi giorni.
Cioè. Questi impostori con un cantante molto più che mediocre che si sono infilati nel filone grangiano come degli abili millantatori e chi più ne ha più ne metta, si sono riuniti. Il fatto è che pur riconoscendo la pochezza compositiva di questo gruppo e tutte le critiche eccetera eccetera... beh, cazzo, a me piacevano! I primi due dischi me li ascolto sempre con piacere. E certe cose sono così schiette e facilotte che vaffanculo all'innovatività, ogni volta che le riascolto tiro su il volume. Weiland dunque, che io ho sempre visto più di là che di qua, si è ritrovato a tarallucci e vino con gli altri, (che tanto ormai anche slash si era rotto le palle di lui), e hanno tirato fuori un disco, che uscirà a maggio. Il single new, between the lines, lo trovate sul loro sito, se avete twitter, sennò aspettate un po' e lo troverete anche sul tubo. Per ora no, mi pare.

L'altra cosa dei 90 che è tornata sono le Hole. Album in uscita tra qualche giorno.
Come dicono i ministri, i soldi sono finiti? Boh
Che importa. Ve lo ricordate quel disco là delle hole? Quello con Doll parts e Violet? Sticazzi, anche quello mi piaceva. No, non tutto il disco, che per metà faceva cagare, però quel piglio lì di Courtney mi piaceva (per non parlare di quella cavallona di Melissa, ma non certo per come suonava il basso), che ci dovete fare... la donna puttanella è sempre la più bella. :)
Vabbè, ascoltatevi il nuovo singolo, che non fa né caldo né freddo. Sospirate e pensate che era meglio se moriva lei, piuttosto che Kurt. Ma non si può aver tutto :).

Che altro dirvi? Ah sì, attendendo il disco di duetti (ziopatata... duetti di merda!) di Slash, potete godervi il singolo apripista, che è col riccioluto frontman dei Wolfmother e che, di grazia, è buono! Cliccate qui per ascoltartitivilo!

9 commenti:

  1. Tu per esempio non ci sei uscito vivo, da quegli anni eh, e si vede pure.

    Senti, ma ancora anche solo a nominarli, 'sti Baustelle?
    Madò paiono ragionieri di provincia che aspirano ai salotti borghesi si sinistra di una Milano immaginata, sempre in provincia.

    Piuttosto, che mi dici dei Mumford and Sons? Ascolta la canzone Little Lion Man dai, che è bella. Ora magari ne hai già parlato e io non ho seguito è colpa dei problemi che ho scusami altrimenti li vedi qui:

    http://www.youtube.com/watch?v=lLJf9qJHR3E

    Vieni al concerto dei No Means No il 6 maggio qui a Milano? Poghiamo?

    RispondiElimina
  2. Credo che la canzone la ho sentata e stereo due qualche giorno fa
    ma non avevo colto il nome
    ma son quasi sicuro che era questa cosa iper folk
    dico
    sei pazzo
    di questo passo ti piaceranno i decemberists :)
    bellina però

    e non è colpa mia se mi piacevano i baustelli
    che poverini fanno quel che possono e dovresti ringraziarli sono per non essere diventati il solito gruppo pop che ne avevano ben donde, se volevano.

    riguarda al 6...
    beh
    sticazzi
    è giovedì
    mica male
    e chemmifrega se non li conosco sti no means no
    come ci si organizza?
    tu lavora the day after?
    ci si dà malati? :)
    dai dai che non è una brutta cosa questa del pogare

    RispondiElimina
  3. Io non mi ammalo mai.
    Non sono ghei.
    Ho gli anti-corpi.
    Ah comunque anche se non il 6 tanto ci vediamo a fine maggio nelle marche che mi hanno detto che è la tua apocalisse le paghi tutte.

    RispondiElimina
  4. sì ma ciccio, se il sei a me mi va di più che mi devi smaronare anche? che poi nelle marche va a finire che ci si vede senza vedersi e ecc ecc
    e insomma, getti il sasso e poi non programmi?
    cazzobubbolo.
    che mi vuoi far guidare dopo aver pogato?
    insomma
    dovresti essere più organizzativo!
    ah
    comunque dimenticavo che io sono contento di non essere uscito vivo dai '90
    voglio dire...
    prima c'erano gli ottanta
    ti rendi conto vero?
    potevo essere cindy lauper o patsi kensit!

    RispondiElimina
  5. E ma belin...
    Io ti ospiterei anche ma lavoro entrambi i giorni, pre e post concerto con sveglie bastarde visto che le ferie le devo chiedere per le mMrche, sarei un ospite scarso... Dai non farmi sentire in colpa, ti ospito per qualche concerto milanese importante più avanti, dai non fare così dai gli psicotrucchi...

    RispondiElimina
  6. ma infatti
    è questo che mi stavo chiedendo
    ora rompo il cazzo al vampiro
    anche se in realtà
    anche io lavoro il giorno dopo
    e dormo tipo 4-5 ore a notte

    ormai ti ho preso sul serio...

    RispondiElimina
  7. già per il solo fatto che mi hai offeso la melissa dovrei farti dormire nel bidè.
    sarà un po' poser ma il basso sa suonarlo (che poi sia cavalla è un altro discorso).
    e poi chi cazzo sono sti no means no che dite,sembrano un mix malriuscito tra ramones, green day e rancid.

    RispondiElimina
  8. io non ho offesso la melissa
    non mi sognerei mai
    beone di juventino 3-0 che non sei altro
    piuttosto
    vieni anche tu a pogare con elvis e poi mi ospiti noh?
    :D

    RispondiElimina
  9. ti faccio sapere, devo aspettare fine mese per vedere i turni di maggio.
    comunque direi che non dovrebbero esserci problemi, specie se elvis mi promette di tenerti a bada e tu non ti porti il pigiama da babbo natale, sennò mi traumatizzi la gatta.

    RispondiElimina