Etichette: ,

Di quella musica che ti ci affezioni

Vi siete abituati troppo bene ultimamente. Vi ho parlato quasi solo di libri e libri belli.
Non voglio viziarvi... vi tocca un post di musica!
E per di più musica italica :)
Ma tranquilli... non vi parlerò di cose brutte, né di cose misteriose, né di cose banali.
E vedrò di essere anche veloce dai.
Due dischi. due nomi.

Cominciamo con gli Otto Ohm.
E' appena uscito il 4° disco, in dieci anni o quasi, di questo gruppo di Roma e romano. Loro li conoscono almeno un paio di generazioni, forse tre, anche se in pratica non li conosce nessuno. Eppure sono pop, eppure hanno fatto anche le canzonette da canticchiare, eppure fanno i video piacioni... eppure un sacco di altri eppure, ma famosi non lo diventano ne lo diventeranno mai.
Vuoi per la scarsa costanza delle pubblicazioni, vuoi perché restano sempre a metà strada tra il gruppo da tv sorrisi e canzoni e quello di nicchia. Boh? Io comunque ci sono affezionato. Affezionato e pure parecchio, a qualche loro canzone. Sicuramente anche voi, anche nel caso in cui non abbiate nessun loro disco, conservato un ricordo piacevole di qualche loro pezzo, che molto probabilmente nemmeno sapete che è loro. Per vedere se è così provate ad ascoltare fumo denso, crepuscolaria o amore al terzo piano.
(Ma potrei aggiugere anche Telecomando oppure Oro Nero)
Il fatto è che se mentre da un lato tirano fuori dei pezzi e soprattutto dei testi davvero piacevoli, dall'altro fanno delle canzoni che sono delle mezze vaccate. E questa cosa la fanno anche nello stesso disco, o addirittura nella stessa canzone! Vabbè, dài, non rivanghiamo il passato. Naif era un disco inutile e io li avevo dati per spacciati, invece questo nuovo lavoro, Combo, è decisamente migliore. Anzi, forse è il primo dei loro dischi che non contiene canzoni-vaccata (o quasi dài).
Comunque sia continuano a starmi simpatici, inoltre Bove (no, non si chiama così per quel visino pacioccone) ha una voce che riconosci sempre. Vi lascio qui il video nuovo:

E vi lascio anche qualche frammento di loro testi, con quei cenni di poesia leggiadra metropolitana stranita e quei versi che non sai che cazzo stanno dicendo ma ti piacciono lo stesso.
Rimango con i miei sogni stirati
come dei gatti su di un'autostrada
che sono diventati ormai troppo sottili
per capirne la forma originaria 

oppure
Legami tra i tuoi gatti pesanti
Tra i maglioni invernali
Che non hanno ancora posto dentro gli armadi 

oppure
quando penso all'assurdità del mio modo di vivere
dovrei ricominciare tutto invece di fingere
la risata da aperitivo, allegria con la faccia stretta
non mi sento come un Martini, più come l'olivetta 


Si insomma dai, magari se volete leggeteveli voi :)


L'altro di cui vi parlo è Dente.
Che è molto più strano e più vicino a qualcosa di nicchia. Non so perché ma lo continuo a pensare come una specie di Moltheni allegro e scanzonato. Ha dei testi vagamente surreali con canzoni che sembrano, a tratti, davvero banali. Eppure è un banale studiato, non affettato, non sciocco. E' bravo lui, non ho dubbi. E ha uno stile tutto suo che a un primo ascolto può ingannare, può farti pensare che canti delle cagatine.
Invece no.
Da ascoltare, soprattutto con quest'ultimo disco, che già dal titolo dice molto: L'amore non è bello. Parole d'ordine ironia e gusto della melodia.
Vi lascio qua il video del singolo ufficiale e poi magari qualche testo che mi pareva bello e/o interessante:


Bombola gasolina
scoppiami nel cuore
Fallo quando vuoi
Io ti aspetto qui sulla cima di una melodia 

oppure
Che bello un sogno che diventa vero
un incubo un po' di meno

oppure

Mi piacciono le ragazze con le doppie punte, le macchine senza le multe
Mi piacciono quei lavori in cui si suda tanto, mi piace anche la pausa pranzo
Mi piacciono le risate e le stelle filanti, i piedi nudi in mezzo ai campi
Ma su tutto e su tutti, su tutto e su tutti a me piace lei, lei piace a me 

Si insomma dai
avete capito, potete ascoltarli anche voi che magari vi ci affezionate.
E con le affezioni si vive meglio :)

2 commenti:

  1. A parte che non ho ancora capito perchè tu riesci a caricare il video con la sua bella finestrella, invece a me blogger non mi ci lascia!
    Dente non lo conosco proprio, ma con un nome così, qualche possibilità d'ascolto gliela do, poi si vedrà.

    Per gli Otto Ohm, caspiolina, mi tocca darti ragione su tutto. Io i dischi loro non ce li ho, però le canzoni che citi le conosco bene e sì, ci sono affezionata (ce n'era pure una cantata con Daniele Silvestri, di cui non ricordo il titolo, che era molto bella).
    L'ultimo singolo l'ho sentito e ti dirò, a parte le parole giostrate ad arte per farti capire tutto senza dirlo, non è che mi abbia colpito così tanto, non la trovo toccante, è più dolce che malinconica, forse sarà per questo.
    Comunque lui ha una voce meravigliosa e quella accennata inflessione romana non gli sta affatto male!

    RispondiElimina
  2. Non so te cosa fai coi video del tubo ma ammè non mi fanno fastidi
    forse devi smetterla di copiare a mano tutto il codice html del video e arrenderti a usare il copincolla
    :)

    comuque al Dente gli ci vuole data una chance
    devi
    e la voce del bove è bella sì, anche se molto piaciona... per l'appunto. :D

    RispondiElimina