Etichette:

Turbamento

Oggi dovevo scrivere di un libro, o fare il fun cool. Poi torno a casa e assieme al caffè mi danno la notizia. Ora, siano lontani da me pensieri che si sprecheranno nei prossimi giorni, ma non nego che ci sono rimasto male.
Ci sono rimasto male come credo accadrà a tutti quelli che hanno passato i trenta, e in parte anche ai più piccoli.
E' un pezzo di te che se ne va, qualcosa che pensi ci debba essere sempre, più o meno, nel bene e nel male, musicalmente o nel gossip.
Anche nel silenzio, anche senza che se ne parli.
Sono cose che fanno parte della tua vita, quella che è stata.
E non è che ne abbiamo altre.
Così la tristezza è tutta mia, la tristezza di chi perde un pezzo che non ha mai cercato ma che è comunque suo, inevitabilmente. Cose che dovrebbero esistere sempre, o per lo meno abbastanza a lungo, per farti dimenticare che tu non esisterai sempre.
E' così che vorremmo che fosse, credo.
Che il nostro mondo invecchi con noi, anzi... un po' dopo.
E alcune cose sembrano fare il nostro gioco.
Loro cercano di restare giovani perché noi, così, non ci accorgiamo di invecchiare.
Sempre meno a dire il vero.
Viviamo in epoche in cui niente invecchia e tutto scompare.
Così capita come questa volta, e una scomparsa improvvisa ti grida in faccia la verità.
Non è un problema, certo. Non è un vero e proprio dispiacere.
Si chiama turbamento.
E generare turbamento merita rispetto.
Così oggi sarò turbato.
E rispettoso.

6 commenti:

  1. RIP Michael, è stato un grandissimo per qualche anno, il mio massimo rispetto si esprime con il rimanere serio, mi capita 5 minuti all'anno.

    RispondiElimina
  2. per una volta siamo d'accordo.

    RispondiElimina
  3. se ne è andato un grandissimo della musica

    RispondiElimina
  4. Condivido il tuo turbamento.
    Un pezzo di qualcosa che se ne va, che non sarà più.
    Sempre giovane, però. Magari lui è contento.
    Ciao
    C.

    RispondiElimina
  5. Ottimo post, hai espresso quello che penso anch'io in questi giorni.
    E per questo post, niente battute...

    RispondiElimina
  6. "Loro cercano di restare giovani perché noi, così, non ci accorgiamo di invecchiare."

    Assolutamente sì, hai detto una piccola grandissima verità. Mi hai fatta piangere...
    Ci mancherai, Jacko
    chiara

    RispondiElimina