Etichette:

Scream - Chris Cornell (Terapia di gruppo contro i postumi da ascolto)

No. non ce la faccio ad aspettare ancora.
Perdonatemi.
Dirò una cosa ovvia. Una cosa che tutti, ma proprio tutti avranno già detto. Una cosa così ovvia che mi sento stupido a dirla.
Questo disco fa cagare.


Cagare
Cagare
Cagare.
Ecco.
L'ho detto.
No aspettate...
Non avete capito.
Questo non è lo sfogo di un ex fan di Cornell tradito dal fatto che gli Audioslave si siano sciolti (anche perché pure l'ultimo Audioslave faceva cagare, anche se non a questo livello)
E non è nemmeno lo sfogo del classico rock-listener dei poveri tradito da un cambio genere che non ha gradito, ammesso che fasi produrre dei file da Timbaland si possa chiamare disco.
E non è nemmeno, chiarisco, il vecchio amore tradito da chi ha fatto girare nel suo lettore unmilioneduecentoventisettemilavolte superunknown e che si conserva gelosamente le cose tipo temple of the dog. No no. Non è questo.
Io sono conscio di quello che dico.
Questo disco fa cagare per almeno un milione di motivi che non c'entrano con Cornell.
Poi purtroppo, anche la performance di Cornell fa cagare, ma questo è un "di più".
Comunque, cerchiamo di motivare seriamente la cosa.
Ascoltate questo, che dovrebbe essere il singolo; (ci dovrebbe essere pure il video che gira, ma non lo voglio nemmeno vedere); oppure questa che è davvero una cosa pessima.
Ecco. Se avete ascoltato vi sarete fatti un'idea, se non avete ascoltato avete fatto solo bene!
Facciamola breve dunque.
Caro Chris.
Tu vuoi cambiare? Ok, mi sta bene.
La voce non è più quella di una volta? Mmm non sembrava, Carry on era un disco mediocre ma la voce mi pareva fosse ancora lì.
Vuoi fare anche tu un disco con Timbaland perché lo fanno tutti? Mmm... mi va meno bene, ma lo posso accettare, se esce un bel disco. Ma attento che tu non sei nelly furtado, che quello si che è un bel disco pop. (l'unica cosa decente prodotta da 'sto ciccione che conosce solo una base, un urletto, e fa tutto con quella base e 'sto urletto)
Ok, ma allora, se vede che il disco ti viene una merda... cioè, dico io, fai qualcosa. Rimedia!
Prendi una cazzo di chitarra in mano e metticela dentro, cagaci sopra e suona, suonala coi denti mentre ti infili gomma da masticare nel naso, grida come un ossesso parole senza senso. Ma porca miseriaccia, fai qualcosa!!!
Ecco, mi sono sfogato. Se volete dei discorsi seri su questo disco, andate negli altri blog, andate sui siti musicali, andate dove volete, anche dove è andato Cornell. :)
Se invece come me, non vi sentite traditi, ma vi sentite infastiditi da 'sto Chris-tiano che fa quello che ha fatto (o che ha permesso di fare con la sua voce) beh, vi permetto di usare i commenti a questo post per dire "questo disco fa cagare" scrivendo più volte e senza usare il copia e incolla. Vi sentirete meglio. Credetemi. Facciamolo insieme, come terapia di gruppo.
Questo disco fa cagare
Questo disco fa cagare
Questo disco fa cagare

Ah, ora che vi ho ammorbato con il mio sfogo e che magari vi ho fatto anche ascoltare un pezzettino degli urletti da castrato di Timbaland col falso falsetto di Cornell, vi dovrei dare anche un antidoto. Giusto?
Ebbene. Non ce l'ho.
Io ho provato ad ascoltare Omen dei Prodigy. Non posso dire di stare meglio, ma almeno ho smesso di scrivere quella frase là e mi è venuta voglia di ballare.
(ps. ma perché hanno fatto girare una parte del video a Mercoledì, quella della famiglia Addams?)

3 commenti:

  1. Qui la mamma di Chris.
    Il disco fa cagare anche me.
    Ma io ho il pannolino.

    Glielo dicevo già da piccolo a mio figlio, lui giocava nel giardino sonoro e io gli dicevo: "non fare come lo zio Tom non diventare uno schiavo dell'audio" gli dicevo, ma lui nulla e ora ormai è in un vortice di droga e di belle donne cubane o comunque negre che gli danzano di fronte agitando bevande e culi (quando lo faccio io verso tutto per terra, culi compresi), ma lui nel video si vede che è diventato cinico perchè quando uno diventa grande diventa cinico ma non nel significato dell'antica grecia che era una bella scuola di filosofia che i massoni hanno fatto scomparire, bensì nel senso di ora che cinico vuol dire cinico.

    Tu Gelo non diventare mai cinico prometti, se non lo diventi potrai chiamarmi Zia e io ti farò giocare nel giardino sonoro dove un tempo giocava mio figlio ripudiato.

    Le donne cubane invece le caccio via che so che a te queste cose provocano fremiti di disgusto.

    RispondiElimina
  2. ciao mamma di chris
    sono contento che il disco fa cagare anche te perché magari glielo puoi dire tu a tuo figlio anche se poi è vero che potevi stare più attenta alle compagnie che frequenta che se uno va in giro con le timberland e pesca una merda si sa che ti resta tutta attaccata sotto e non la schiodi più come gli resta attaccato questo disco che ormai lui è finito e nemmeno se si suicida riesce a farsi comprare qualche raccolta celebrativa

    epoi però le gubane lasciale a me che così io poi le tengo lontane da lui e lui così torna a fare le cover di maicol gekson magari un disco intero eh

    ciao mamma di chris

    RispondiElimina
  3. Ciao sono la mamma di Roberto Angelini magari mio figlio fosse come questo tipo ganzo che spacca la chitarra no lui purtroppo la chitarra non la spacca, in compenso ci spacca molto i maroni piangendo per la Pandolfi.

    E non intendevo fare satira politica con la parola maroni, volevo proprio indicare un fatto di testicoli.

    Spero che mio figlio insomma anche lui faccia la svolta pop-salsa-cubaneinfarcite e anche voodoo ma non chile che non digerisco il piccante.

    RispondiElimina