Etichette:

FUN COOL! 2da edizione I RACCONTI IN GARA

Come promesso ecco a voi i racconti in gara, in ordine di arrivo:

N° 1 - L'ultima volta
Lo sapevo, dovevo immaginarmelo, che quel tipo lì ci avrebbe provato ancora, ma quest'anno sono pronto e aspetterò il miserrimo Raffaele Serafini al varco per impedirgli di mettere in piedi un'altra edizione del premio Fun Cool: dopotutto l'ho promesso a troppa gente che questa sarà l'ultima edizione, l'ultima volta che ci scasserà i...
di Andrea Franco from operanarrativa

N° 2 - Lavoro
Per risolvere la crisi del mondo del lavoro, il Governo impose ad ogni disoccupato di assumere se stesso.
di Alessandro Balestra from Scheletri & Zzombi

N° 3 - Discussioni online
Diede un giudizio sincero, e lo insultarono.

N° 4 - Passo falso
Sento le forze defluire veloci assieme al mio sangue; mi resta solo il fiato per un 'ultima domanda, la prima cosa che mi viene in mente: "Sergente, mi riporta le gambe, per favore?".
di Fabrizio by-tor Vercelli

N° 5 - Notizia ANSA
Decodificato il suono del "rumore di fondo dell'Universo": PROOOOOOTTTTT; in corso ulteriori indagini per identificarne anche l'odore.

N° 6 - Addio
Stamattina, prima di compiere ciò che era inevitabile, l'ho guardato a lungo, era così grosso come non ne avevo mai visti prima, e ho pensato che non potevo lasciarlo andare via così, senza nemmeno dargli un nome, allora gliel'ho dato, anzi gli ho dato anche un cognome; l'ho chiamato Rocco Siffredi e prima di salutarlo per sempre, gli ho sussurrato: "Addio, stronzo".
di MiticoThor (Luigi Brasili)

N° 7 - Ogni maschera dice la verità.
Dopo che l’ultima bomba è scoppiata a Tal Uzir, Malek Ta’us fissa la maschera per un lungo istante, la infila con mano sicura, si avvicina allo specchio e trema; è ancora il volto di un pavone che irride il cielo quello riflesso: non si riconosce più.
di Ian Delacroix (campione in carica)


N° 8 - Articolo 4
I sopravvissuti umani catalogati nel registri del censo si presumono esistenti fino a prova contraria
di Ylenia Zanghi

N° 9 - Universi Paralleli
«E il vincitore del festival di San Remo 1972 è Silvio Berlusconi...»
di Michele Bolettieri

N° 10 - La casa degli specchi
Prima di chiudersi all'unisono, i cento occhi osservarono immobili e muti, la lenta agonia dell'uomo
di -Gordon-

N° 11 - Occhio per occhio
"Occhio per occhio" decretò il giudice, e il cucchiaio scalzò il primo bulbo dall'orbita, gocciolante lacrime e sangue, mentre il reo confesso dell'accecamento di tre donne si faceva due conti: gliene avrebbero cavati sei e ne aveva ancora duecentotrentatrè, non era bravo coi calcoli, ma di sicuro bastavano ancora.
di Kick from Thrillercafè

N° 12 - Tramonto
L'uomo correva al ritmo del proprio respiro verso il sole morente: un raggio lo trafisse portandolo con sè.
di Carla Casazza from Carta e Calamaio

N° 13 - Missione spaziale
Appena l'astronave uscì dall'iperspazio, l'eroico capitano Johnson ordinò al primo ufficiale di disintegrare il pianeta; il suo ordine venne eseguito prima che il pilota riuscisse a dire che aveva inserito per sbaglio le coordinate della Terra.
di Marco Migliori

N° 14 - Metafisica italiana della crisi
Arranco fino a casa, con una smorfia di dolore sulla faccia e una lunga ferita che sputa sangue e pus, ma non chiamo la polizia: uscito dal capannone gonfio di soldi, finalmente estinguerò il mutuo, darò da mangiare ai miei figli e pagherò l'affitto alla mia amante; e comunque, ora che ci penso, con un occhio in meno e la pancia scuoiata un Costa Crociere o un giro in Thailandia ci scappa sicuro, e se ci porto i miei figli una seconda casa non me la leva nessuno.

N° 15 - Pozza dei desideri
Guardava la pozza d'acqua, bianca come i suoi capelli, e pensava che, se un ultimo desiderio si concede ai condannati, le auto, pietosamente, non l'avrebbero infangata: le importava solo di questo, mentre giaceva sull'asfalto... di questo e del perdono che avrebbe voluto i suoi nipotini concedessero a colui che l'aveva investita e poi lasciata lì a morire.

N° 16 - 20/12/2012
L'omino con la barba brizzolata sospinge la porta di vetro - voltandosi a posare uno sguardo alle sue spalle: al cielo nerissimo e roboante, al profilo collinare dell'orizzonte che pare tremolare di una rabbia a lungo sopita - e poi avanza cercando di focalizzare sulle retine miopi i tabelloni brulicanti di numeri sopra il bancone: "Giovanotto," si rivolge biascicando al grasso e unto gestore, "mi scusi ma non vedo bene: è quotata a cinque e venticinque, giusto, la pioggia di meteoriti?"

N° 17 - Come Caino
Sono forse io il custode di mio fratello? rispose il ragazzino scandendo ogni sillaba, voce da folle, fuoco negli occhi, sorriso invasato, mentre la madre tremava davanti alla culla vuota, e un fascio di luce scese a segnargli la fronte.


N° 18 - Ai confini della realtà
Quando quel mattino, dopo il risveglio, si diresse in bagno e si accorse di non avere più la faccia, si pentì della dispendiosa scorta di crema antirughe.

N° 19 - Naufraghi
"Lo so bambino mio che hai fame, ma ti ho già detto che la mamma è finita ieri - le falangi come ossa di pollo, gli occhi due acini d'uva, diceva lei -, perciò adesso stai tranquillo e guarda qui sulla gamba di papà quanta carne c'è: vieni, piccolo, e ricordati che devi mordere forte forte."
N° 20 - La coppia per il week-end
Quando vide sulla soglia della camera da letto sua moglie e il meccanico fare l'amore, si voltò e, tastando il coltello ancora sporco di sangue nella tasca, sorrise: aveva trovato la coppia per il prossimo week-end.
di Ranz

N° 21 - Tagliato fuori dal mondo
Cazzo, io ci volevo partecipare a quello stupido concorso; ma se il PC è scassato e ho finito il credito nel cellulare, come diavolo glielo invio il mio pezzo, con la forza del pensiero?
di Misterecho

N° 22 - Il Prezzo della Parola
Osserva soddisfatto le pagine bruciare e le copertine incenerirsi e i libri scomparire; il rigurgito lo coglie di sorpresa, come dita estranee che infrangono il suo sorriso, gli sfiorano le corde vocali e gli rubano... le lettere, le parole, le frasi: urla il silenzio mentre vede pensieri e concetti e riflessioni sgorgare dalla sua bocca come fiumi impazziti di consonanti e vocali, e, una volta fusi nell'abbraccio delle fiamme, mutare in fumo.

N° 23 - Lycan of the year
"... E la medaglia d'argento va a... ", disse il presentatore, mentre tutti si dileguavano.

N° 24 - Il giorno che Erwin aprì la scatola senza guardarvi subito dentro

Quando Werner fece irruzione nell’appartamento del collega ne trovò il corpo riverso sulla scrivania, con la testa infilata in una scatola di metallo incrostata di sangue rappreso – le orbite scavate e il volto scarificato fino all’osso da artigli –, e si avvide anche lui troppo tardi della cosa sfocata che si stava lisciando il pelo e, dal divano, lo puntava con occhi vitrei, sia vivi, sia morti.



10 commenti:

  1. Per la miseria Gelo, mi hai sbagliato il cognome: Bolettieri, non Bollettieri. Chi glielo dice ora a mia madre...?

    RispondiElimina
  2. Azz, sorry. :)

    provvedo subito ad avvertire tua madre del cambio...

    :D

    RispondiElimina
  3. Perfetto, mi hai tranquillizzato.

    RispondiElimina
  4. Ehi, Gelo, il mio l'hai sforbiciato da cattivo! :)

    RispondiElimina
  5. no no
    scusa, non l'ho sforbiciato, era venuto piccolo piccolo, ho dovuto cambiare le virgolette, ho messo quelle alte. boh. lascio con quelle dai

    RispondiElimina
  6. Le virgolette non sono un problema, ma mi hai inserito dei refusi! :-)

    Sospetto che sia Silente che mi sta sabotando...

    Ecco qui le cose da sistemare:

    Mancano i due punti dopo "bancone", una virgola dopo "Giovanotto", una virgola dopo "gestore", e la "M" di "Mi scusi" dev'essere minuscola: "mi scusi".

    Grazie!

    RispondiElimina
  7. eh eh
    scusa, questi li ho inseriti io ribattendo la parte che era avariata dalla formattazione :)
    sorry
    già sistemato.

    se ti può rassicurare nel file della giuria faccio il copia incolla :)

    RispondiElimina
  8. Grazie :)
    Sai che sono molto sensibile a queste sciocchezzuole.

    RispondiElimina
  9. intanto io non ci ho una ripetizione di "copertine", nel mio, io.

    RispondiElimina