Etichette: , ,

Cosa bolle in pentola?


Sapete che vi dico? Che adesso vi beccate un bel post di cazzi miei. Magari, cazzi miei relativi, va. Più che altro sono cazzi del blogghe, questo povero disgraziato che mi sopporta.
Andiamo per punti? Andiamoci.
  1. Fronte scrittura. Mmm... E' dalla fine della RR che non scrivo una riga, né ne ho alcuna voglia. Ogni tanto va così. Poco male, l'ispirazione tornerà con l'anno nuovo. In compenso a parte quell'idea del cazzo che presto apparirà su queste pagine (ammesso che ritrova un po' di voglia di scrivere) posso segnalarvi un simpatico piazzamento al NeroPremio XXXIII e una simpatica segnalazione al concorso per haiku di Capoliveri, dove stranamente fanno sempre vincere solo stranieri solo per dire che il concorso è internazionale. :) Questo giro avevo degli haiku bellissimi, ne sono certo. Anzi a fine post ve ne lascio un paio. Terza soddisfazione, anche se in via mediata, riguarda la vittoria di un bravo amico friulano, che con una sceneggiatura tratta da un racconto che abbiamo scritto a quattro mani, ha vinto il premio per "testi cinematografici in lingua friulana" organizzato dal Cec di Udine.
  2. Sempre sul fronte scrittura-blog potrei dirvi che ho voglia di fare un regalo natalizio ai lettori del blogghe. Qualcosa da scaricare, ma che non sia cacca. :)
  3. Terzo punto sul blogghe... non me lo ricordo mica più? Ah, si, presto si ricomincia a parlare di libri. Vuoi perchè ho finito 'sti cazzo di esame del master e fino a metà gennaio non ne ho altri, vuoi perchè ci sono le vacanze di Natale. Questo significa che leggerò. Come diceva il vecchio professor Taltomar di baricchiani ricordi, "o guardi o giochi".
  4. Musica. Sto ascoltando un po' di cose nuove. Posso consigliarvi di scaricare una compilation da stereogram. C'è dentro un po' di tutto, e a parte Rem e Oasis è tutto piuttosto indie-oriented. La compilation la trovate a questo post, e sempre su questo blog trovate una canzone natalizia di Sufjan Stevens, così, magari sapete chi è e vi può interessare. A proposito di canzoni natalizie! ieri mi è capitato di vedere Billy Idol ceh cantava....jingle bell rock, una roba di due anni fa... forse mi era sfuggita, o forse non me la ricordavo. Mi ha fatto strano pensare che quello lì era quello a cui piaceva raccontare che guidava la moto bendato... Time ever rules, baby.
Bene. Ora, vado al mare a correre bimbi, statemi bene ricordatevi di cambiare l'acqua al pesce.

Ah, l'immagine là sopra non è a casaccio ma centra con l'idea del cazzo.
Ah già gli haiku, ve ne lascio un paio. Io li trovo belli.



Mare che russa
Vele in fila indiana
Muovono il drago.
Domenica, 27 aprile 2008

Castelli vuoti
Regine come spettri
In riva al mare.
Domenica, 27 aprile 2008

15 commenti:

  1. Il mio regalo di natale è non dirti cosa penso degli Haiku (in linea generale).

    Quella roba non cacca da scaricare puoi anche mandarla, io aspetto col lettore già attaccato alla presa usb.

    Non sono altri haiku, vero? ^^

    Simone

    RispondiElimina
  2. lo so quel che pensi degli haiku, ciccio,
    me lo hai già detto ^^

    ma mettila così
    un haiku in 17 sillabe ti racconta cosa accadi qui e ora, con tanto di stati d'animo. Se nei tuoi libri tu riusci a mettere insieme una serie di frasi da 17sillabe che raccontano il qui e ora, una via l'altra, sicuramente saresti già pubblicato e probabilmente saresti anche riuscito a trombarti delle fan.
    medita... ^^

    RispondiElimina
  3. Uomo che medita
    Come già aveva pensato
    Gli Haiku non ama.

    Non credo siano 17 sillabe, ma è l'unica non offensiva che mi è venuta ^^.

    RispondiElimina
  4. non è un haiku
    dev'essere legato a una stagione
    e poi ogni parola ha una simbologia
    inoltra non rappresenta nessuno dei quattro stati fondamentali
    né il sabi
    né il wabi
    né lo jugen...
    insomma
    non ci siamo :)
    Cattivo, cattivo allievo!
    la mia hattori hanzo (o come cavolo si scrive) ti punirà ^^

    RispondiElimina
  5. Compilation in download. Grazie per la dritta ;-)

    RispondiElimina
  6. Ok, hai perfettamente ragione. Però la parte migliore di Kill Bill è proprio quando quella tizia con l'occhio solo avvelena il maestro rompipalle, non trovi? ^^

    Simone

    RispondiElimina
  7. sei anche stato pubblicato su Concorso in Omicidio 2... mica bagigi!

    RispondiElimina
  8. * simone
    Vallo a spiegare alla mia hattori hanzo qual è la parte migliore di kill bill... :)

    *xtiana
    non cì'è di che

    *valentino
    non arrivare davanti a silente è comunque una sconfitta :(
    a parte questo quando ho scritto il post non lo sapevo ancora :)

    RispondiElimina
  9. noooo
    un commento eliminato e io me lo sono perso, dannazione!

    comunque muoviti a darci sto regalo di natale che qua la gente c'ha fretta, insomma.

    :D

    non male gli haiku.

    RispondiElimina
  10. non ti preoccupare
    nel commento eliminato c'era una foto della tua ragazza, ma non si vedeva praticamente niente.
    mandagliene una meglio :D:D

    comunque stiamo lavorando per voi... :)

    RispondiElimina
  11. Non è che per natale ci rifili qualcos'altro di tuo da leggere, mimentizzato e infiocchettato come un regalo?

    :-)

    RispondiElimina
  12. sembrano gli haiku che scrive Sandro Bondi su Vanity Fair :o)

    Buon Natale!!!

    RispondiElimina
  13. si ma solo ai lettori simpatici e strafighi
    non preoccuparti
    :DDD

    RispondiElimina
  14. Azz mi hai scoperto
    glielo avevo detto a Sandro di non mandare a Vanity i miei haiku!
    :DD

    RispondiElimina
  15. Io come regalo voglio un pigiama rennoso.

    RispondiElimina